Un consultorio e due valori

A PROPOSITO DI ... Medicina d'urgenza

Al "San Giovanni" si collabora con l?Ordine dei medici del Canton Ticino.

Il sogno di tutti, o quasi, i pazienti che si recano al pronto soccorso: annunciarsi, farsi visitare, medicare e poi tornare a casa o sul lavoro il più presto possibile. Ma così non è.I tempi d?attesa negli ultimi tre anni si sono ridotti nelle stazioni di pronto soccorso degli ospedali regionali grazie all?introduzione della figura dell?infermiera/e di triage, che seguendo un preciso protocollo, accertato lo stato di salute del paziente, organizza la lista d?attesa, comunicando ad ogni utente quanto tempo dovrà aspettare, con relative spiegazioni. Un passo in avanti nella giusta direzione. Ma l?EOC vuole ancora migliorare e facendo tesoro di esperienze condotte presso ospedali d?oltre San Gottardo ha introdotto nei primi mesi di quest?anno, all?Ospedale di Bellinzona, integrato nella struttura del Pronto soccorso, il Consultorio di medicina d?urgenza (CMU). Ne parla brevemente, nella seconda parte della puntata odierna di Pronto dottore il Dr. med. Mattia Lepori. A distanza di circa 6 mesi dalla sua apertura, rileva il Dr. Fabrizio Barazzoni, responsabile dell?Area medica dell?EOC, il CMU funziona molto bene, soprattutto il sabato e alla domenica. I pazienti sono contenti perché le attese sono diminuite; i reclami (introdotti proprio per criticare le lunghe attese) sono diminuiti drasticamente. All?entrata del PS, dopo il triage, le "non urgenze" sono dirottate nel consultorio; qui si trovano un medico assistente senior e un infermiere che provvedono alla visita, stabilendo la diagnosi e il successivo trattamento.Il CMU è aperto durante il giorno dalle 10 alle 12 e dalle 13 alle 20. Un orario "lungo" per venire incontro alle necessità di una vasta fascia di popolazione. E qui si inserisce il secondo "valore" del CMU. Infatti nei fine settimana la gestione di questo servizio è affidata ai medici privati che operano in città e dintorni, nell?ambito del loro turno di picchetto. Il consultorio è aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 20. I medici privati, durante il turno, usufruiscono di tutti i servizi ospedalieri. E? la prima volta che in Ticino nasce una collaborazione così stretta tra gli ospedali e i medici del territorio, perlomeno in questo ambito. Il progetto ha potuto concretizzarsi grazie alla disponibilità dell?Ordine dei medici del Canton Ticino. Nel 2013, conclude il Dr. Fabrizio Barazzoni, si vorrebbe estendere il servizio anche ad altre realtà ospedaliere del nostro cantone.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1