LA STORIA

Veterano di guerra ritrova dopo 75 anni in Francia il suo primo amore

Kara Troy Robbins, 98 anni, ha potuto riabbracciare la sua Jeanine nel giorno dell’anniversario del D-Day - Si erano amati per due mesi nel 1944 mentre intorno a loro infuriava la guerra - IL VIDEO

Veterano di guerra ritrova dopo 75 anni in Francia il suo primo amore
(Foto Facebook)

Veterano di guerra ritrova dopo 75 anni in Francia il suo primo amore

(Foto Facebook)

Veterano di guerra ritrova dopo 75 anni in Francia il suo primo amore

Veterano di guerra ritrova dopo 75 anni in Francia il suo primo amore

PARIGI - Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano. Non importa se per ritrovarsi ci voglia quasi una vita intera: Kara Troy Robbins era convinto che prima o poi avrebbe rivisto la sua Jennine, che l’avrebbe finalmente riabbracciata. E il destino ha deciso di dargli una mano. Così, quando il 98enne veterano di guerra americano è andato in Francia in occasione dei 75 anni dallo sbarco in Normandia, si è messo a cercare quella donna che nel 1944 lo aveva fatto innamorare. Solo due mesi di passione. Un amore breve, ma di quelli indimenticabili, sullo sfondo della Seconda guerra mondiale. Lui era un soldato 23enne statunitense, sbarcato in Normandia per liberare l’Europa dalla morsa nazi-fascista. Lei, una francese di 17enne. Insieme, i due trovano un po’ di pace mentre intorno a loro infuria la battaglia. Sperano di rivedersi, ma poi sono costretti ad andare avanti. Lei sposa nel 1949 un soldato francese. Lui, tornato negli USA, prova a guardare al futuro con una nuova donna.

L’incontro qualche giorno fa

Ma il pensiero spesso torna lì, alla Francia e Jeanine, a quell’amore vissuto così velocemente. La svolta arriva quando Robbins viene contattato dall’emittente France 2 che sta girando un documentario dedicato ai soldati che combatterono in Normandia. Il 98enne racconta ai giornalisti della storia d’amore con la giovane francese. Mostra ai giornalisti la foto di Jeanine ed esprime il desiderio di «tornare là», anche se «probabilmente è inutile. Forse non la rivedrò, sarà morta». E invece Jeanine è viva, in una casa di riposo a Montigny-lès-Metz, comune francese di poco più 20 mila abitanti. Il lieto fine è dietro l’angolo.

Quando Robbins il 4 giugno arriva in Francia per le commemorazioni dello sbarco incontra - scrive il quotidiano locale Le Républicain Lorrain - «una donna elegante che sembra essere uscita da un romanzo di Agatha Christie». Il commovente incontro è immortalato dalle telecamere di France 2. I due si abbracciano e si baciano, lui le dice di non averla mai dimenticata, Jeanine risponde che è lo stesso per lei: «Dice che mi ama, lo capisco».

Veterano di guerra ritrova dopo 75 anni in Francia il suo primo amore

La licenza e quei giorni passati insieme nel 1944

Da lì riaffiorano tutti i ricordi. «Lui era in licenza e cercava qualcuno che gli lavasse i vestiti - ha ricordato Jeanine -. Mia madre accettò di aiutarlo. Si può dire che è stato un amore incipiente. Non potevamo comunicare troppo a causa della lingua, ma stavamo bene insieme. Ogni volta che era libero, veniva da me. Avremmo avuto bisogno di un po’ più di tempo». Poi la magia si spezza, e il giovane è costretto a tornare in servizio. Richiamato al fronte, «durante la notte scompare. Portato via da un camion. Ovviamente, ero molto triste, mi sarebbe piaciuto che dopo la guerra non tornasse in America. Quando si sta bene insieme, è davvero difficile lasciarsi».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1