Preparativi

Zugo prepara l’arena per 276 lottatori

A un mese dall’inizio della Festa federale di lotta svizzera e giochi alpestri si sta allestendo un gigantesco spazio con una capacità di 56 mila spettatori

 Zugo prepara l’arena per 276 lottatori
(Foto Zocchetti)

Zugo prepara l’arena per 276 lottatori

(Foto Zocchetti)

ZUGO - A un mese dall’inizio della Festa federale di lotta svizzera e giochi alpestri, a Zugo si sta allestendo una gigantesca arena con una capacità di 56’000 spettatori. Dal 23 al 24 agosto, nei sette anelli ricoperti di segatura si affronteranno 276 lottatori.

Alla kermesse, che si tiene ogni tre anni, sono attese 350’000 persone. Sarà una «festa della città» che unirà tradizioni e modernità, ha dichiarato oggi il consigliere di Stato zughese Heinz Tännler, presidente del comitato organizzatore, illustrando davanti ai media l’avanzamento dei lavori.

L’area in cui si svolge la festa si estende su 75 ettari in zona Herti, a pochi passi dallo stadio di hockey su ghiaccio e dalle piste di atletica dell’Allmend. L’arena vera e propria, a forma esagonale copre cinque ettari di superficie e ha una circonferenza di 850 metri.

Le sei tribune alte 18 metri sono già state allestite e nei lavori sono impegnate fino a 300 persone. All’interno dell’esagono saranno realizzati i sette anelli ricoperti di segatura, ciascuno con un diametro di 14 metri, dove i lottatori si sfideranno per il titolo di «re della lotta».

La delegazione più numerosa arriverà dalla Svizzera centrale, con 85 «Bösen» (»cattivi»), come vengono chiamati oltre San Gottardo i praticanti di questa disciplina. Fra i partecipanti ci saranno anche sei lottatori provenienti dall’estero. Le gare di lotta si terranno dalle 8:00 di sabato e termineranno nel tardo pomeriggio di domenica.

La Festa federale designerà anche i migliori lanciatori della pietra di Unspunnen, del peso di 83,5 chilogrammi, suddivisi in tre categorie. Soltanto i cinque migliori lanciatori usciti dalle eliminatorie si affronteranno nella finale di domenica pomeriggio.

Il premio principale della gara di lotta è il giovane toro Kolin. Il banco dei premi comprende inoltre cavalli, puledri, bovini, campane e campanacci, per un valore complessivo di un milione di franchi.

La cerimonia di apertura si terrà venerdì 22 agosto. Alle 13:00 i partecipanti si riuniranno con le bandiere delle rispettive sezioni sulla piazza del centro di Zugo, dove fino al 1848 si riuniva la Landsgemeinde. Un corteo sfilerà quindi fino al luogo delle competizioni, a meno di un chilometro di distanza.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Tempo Libero
  • 1