logo

Cordoglio per la morte di Bignasca

Aveva 67 anni: deceduto nella sua casa a Canobbio - GUARDA IL VIDEO E LE FOTO

 
07
marzo
2013
09:56
Andrea Colandrea

  Polizia e soccorritori a casa di Giuliano Bignasca

LUGANO - Il leader della Lega dei ticinesi Giuliano Bignasca è morto nella notte nella sua abitazione di via Circonvallazione a Canobbio: era nato il 10 aprile 1945. Le cause precise del decesso, avvenuto nelle prime ore del mattino, non sono note, ma è stato vittima di un malore. Vani, riferisce Rescue Media, i tentativi di rianimarlo: soccorritori e Polizia cantonale non hanno potuto che constatarne la morte. Per ora non sono noti ulteriori particolari. Il Ticino è sotto shock per una notizia che è giunta in redazione questa mattina, giovedì. Il capo della Lega, personaggio carismatico e anche controverso, è stato trovato privo di vita poco dopo le 8.30. L'intervento è scattato subito dopo l'allarme giunto alla centrale del 144 alle 8.29.

Bignasca, patrizio di Sonvico, ma domiciliato a Lugano, fondò il Mattino della Domenica nel lontano 1990 insieme a Flavio Maspoli, con cui l'anno dopo creò la Lega dei ticinesi, di cui è stato presidente a vita. Bignasca è stato consigliere nazionale dal 1995 al 1999, oltre ad essere municipale a Lugano, eletto nel 2000 e poi riconfermato. Professionalmente, Bignasca, in gioventù aveva imparato il lavoro di scalpellino. In Via Monte Boglia a Lugano, insieme al fratello Attilio, dirigeva da anni l'impresa di costruzioni A & G Bignasca, sede che poi era stata anche tramutata in quartier generale del suo movimento politico.

Bandiera a mezz'asta in via Monte Boglia

Nella sede della Lega in via Monte Boglia la bandiera del movimento è stata posta a mezz'asta (vd foto Maffi a lato). La commozione tra i presenti è palpabile. Marco Borradori, in tarda mattinata, ha tenuto un breve intervento davanti a Lorenzo Quadri, Michele Foletti e Norman Gobbi, ricordando la figura dell'amico e presidente a vita della Lega dei ticinesi. Presenti anche il fratello Attilio, Angelo Paparelli, Michele Barra e diversi altri rappresentanti del movimento.

 

Articoli suggeriti

Funerali sabato: corteo dalle 15.15

Da via Monte Boglia verso il Famedio del cimitero di Lugano

Bignasca, smentito il ricovero

Nessun passaggio al pronto soccorso di Lugano: dopo cena subito a casa sua

Marco Borradori: "Fortissimo dolore"

Il consigliere di Stato in lacrime: personalità unica, mancherà a tutti

Pelli: "Era in forma, sono sconvolto"

Pelli: "Era popolarissimo: anche ai Mondiali di calcio veniva fermato"

Giudici: "Ho pianto come un bambino"

Il sindaco di Lugano: "Era un amico, siamo cresciuti insieme"

Borghezio: "Un leader autorevole"

L'Eurodeputato della Lega: "Esprimiamo il più profondo cordoglio"

Maroni: Bignasca era un amico

Il governatore della Lombardia, segretario della Lega Nord: sono rattristato

Riconoscimenti a un vero leader

Il cordoglio dei partiti: PPD, PS, Verdi e UDC

Morte che rattrista il Governo

Laura Sadis: generosità e altruismo. Manuele Bertoli: ciao Giuliano sta in pace

Borradori commosso su Facebook

L'accorato messaggio del consigliere di Stato affidato al social network

Edizione del 21 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top