logo

Bellinzona ha tagliato il Noce

Brenno Martignoni non è stato rieletto. Stravince Mario Branda (Sinistra unita)

 
01
aprile
2012
16:29

BELLINZONA - Brenno Martignoni non è più il sindaco di Bellinzona. La lista del Noce non ha infatti ottenuto il quorum necessario a garantirgli un seggio nell'Esecutivo. Il PPD, dal canto suo, dopo la decisione dei due municipali uscenti - Flavia Marone e Filippo Gianoni  - di non ripresentarsi, ha perso uno dei due seggi. Sono invece riusciti a mantenere il terzo seggio i liberali.

La vera sorpresa è però costituita dalla lista "Sinistra unita" che ha portato a casa non due, ma tre seggi. Motore incontestato di questa rimonta è l'avv. Mario Branda, già procuratore pubblico e in lista, nell'aprile scorso, per il Consiglio di Stato. Branda ha sbaragliato la concorrenza risultando il più votato in assoluto. Fuori dal Municipio - perchè non hanno conquistato seggi - sia i Verdi sia Lega/UDC e Ind.

Uno sguardo agli eletti. Per Unità socialista: Mario Branda (4093 voti), Roberto Malacrida (2414) e Mauro Tettamanti, municipale uscente (2263 voti); per il PLR: Felice Zanetti (2843 voti); Christian Paglia (2770) e Simone Gianini (2309); per il PPD: Giorgio Soldini (2139 voti).

 

Articoli suggeriti

È Gravesano il primo scrutinato

Le operazioni di spoglio delle "comunali" seguite da una delegazione di Berna

Edizione del 18 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top