Abbassare le imposte ai più ricchi: Il dibattito accende gli accademici

fiscalità

La proposta PLR di revisione del sistema tributario per i grandi contribuenti divide anche gli economisti – Marco Bernasconi: «Siamo nella parte bassa della graduatoria nazionale ed è tempo di intervenire» – Christan Marazzi: «Il paradigma è cambiato e il rilancio non passa dagli sgravi»

Abbassare le imposte ai più ricchi: Il dibattito accende gli accademici
L’obiettivo della riforma è rivedere la tassazione degli ottimi contribuenti. © ti-press/pablo gianinazzi

Abbassare le imposte ai più ricchi: Il dibattito accende gli accademici

L’obiettivo della riforma è rivedere la tassazione degli ottimi contribuenti. © ti-press/pablo gianinazzi

Azzardo o scelta lungimirante? Schiaffo all’equità di trattamento o mossa necessaria da spendere sull’altare della concorrenza fiscale intercantonale? In Ticino la questione promette di tornare a scaldare il dibattito politico, ma non solo. «Se il nostro cantone non si dà una mossa, rischia di rimanere al palo. Del resto, buona parte degli altri cantoni, negli ultimi 20 anni, si è attivato riducendo le imposte ai ricchi. Tuttavia è indispensabile, qualora si volesse modificare in tal senso la legge, tenere conto dei principi dell’etica e della parità di trattamento». A parlare è Marco Bernasconi, professore ed esperto di questioni fiscali. Chiediamo il suo contributo per una lettura più tecnica dell’iniziativa parlamentare con cui il PLR martedì ha proposto di alleggerire la fiscalità dei grandi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Il lavoro resta molto, ma le mamme aumentano

    mendrisiotto e basso ceresio

    Dopo diversi anni di calo, il numero delle famiglie diurne è tornato a salire, ora sono 36 - Lo scorso anno l’AFDM ha accudito 251 bambini - I suoi centri extrascolastici sono stati chiusi alcuni mesi a causa della pandemia ma hanno sempre mantenuto i contatti con i bimbi

  • 2

    Frontalieri, i nodi italiani non risolti frenano l’accordo fiscale

    Confine

    Nonostante le rassicurazioni del Governo di Roma a Berna rimane l’incertezza sui tempi di approvazione dell’intesa in Parlamento – La questione più importante è sempre la franchigia da applicare alle dichiarazioni dei redditi – L’orizzonte temporale resta fissato al 2023

  • 3
  • 4
  • 5
  • 1
  • 1