AET e Massagno, breccia nel mercato elettrico

ticino

L’Azienda di Massagno appalta all’AET per 15 anni la vendita di elettricità e si concentra su altri compiti - Primo passo verso la riorganizzazione del sistema - Rossi: «Una maggiore efficienza e prezzo ottimale»

AET e Massagno, breccia nel mercato elettrico
Foto archivio CdT

AET e Massagno, breccia nel mercato elettrico

Foto archivio CdT

Un accordo fra una piccola azienda distributrice e un grosso produttore, destinato ad aprire la via alla riorganizzazione del sistema elettrico cantonale. Lo hanno siglato l’Azienda elettrica di Massagno (AEM) e l’Azienda elettrica ticinese (AET) e prevede una nuova suddivisione dei ruoli, oltre gli steccati che separano chi oggi si occupa solo di produzione e chi invece, a livello...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1