AET e Massagno, breccia nel mercato elettrico

ticino

L’Azienda di Massagno appalta all’AET per 15 anni la vendita di elettricità e si concentra su altri compiti - Primo passo verso la riorganizzazione del sistema - Rossi: «Una maggiore efficienza e prezzo ottimale»

AET e Massagno, breccia nel mercato elettrico
Foto archivio CdT

AET e Massagno, breccia nel mercato elettrico

Foto archivio CdT

Un accordo fra una piccola azienda distributrice e un grosso produttore, destinato ad aprire la via alla riorganizzazione del sistema elettrico cantonale. Lo hanno siglato l’Azienda elettrica di Massagno (AEM) e l’Azienda elettrica ticinese (AET) e prevede una nuova suddivisione dei ruoli, oltre gli steccati che separano chi oggi si occupa solo di produzione e chi invece, a livello...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2
  • 3

    All’ombra dei castelli si fa largo la Sinistra alternativa

    ELEZIONI

    C’è intesa fra i Verdi di Bellinzona ed il Forum di Franco Cavalli per dar vita ad una lista per il Municipio - Resta da convincere il Partito comunista - Gli ecologisti, dopo aver scaricato il PS, puntano decisi a conquistare una poltrona nella stanza dei bottoni

  • 4

    Quei conti a pareggio che dividono la Gestione

    Locarno

    I due commissari del PS propongono di respingere il messaggio sul Preventivo 2020 – I risultati presentati dalla Città sarebbero falsati da diverse questioni sulle quali pendono dei ricorsi – La maggioranza promuove invece l’Esecutivo per aver contenuto le spese mantenendo i servizi

  • 5
  • 1
  • 1