Allerta neve sulle Alpi ticinesi

meteo

MeteoSvizzera dirama un’allerta di grado 3 per i fiocchi attesi tra stasera e domani

Allerta neve sulle Alpi ticinesi
© CdT/Archivio

Allerta neve sulle Alpi ticinesi

© CdT/Archivio

Dal caldo anomalo alla neve. I primi fiocchi sono attesi già oggi e un’allerta meteo di grado 3 (pericolo marcato) è stata diramata per Locarnese, Alta Vallemaggia, Verzasca, Riviera, Leventina, Basso e Alto Moesano e Blenio, Poschiavo e Bregaglia. Il limite delle nevicate, stando a MeteoSvizzera, è tra gli 800 e i 1000 metri. La fase più intensa, per cui è stata diramata l’allerta meteo, è attesa tra stasera e le 12 di domani, venerdì. Potrebbero scendere tra i 10 (nelle zone più basse) e i 50 cm (ad alta quota) di neve.

Allerta neve sulle Alpi ticinesi

Domani ancora cielo coperto, con precipitazioni per lo più di debole intensità, a tratti moderate. Limite delle nevicate attorno a 1100 metri, nelle valli superiori fino ai 600. A basse quote temperatura minima 6 gradi, massima 8.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Società svizzera accusata di abusivismo finanziario

    Italia

    Avrebbe emesso senza autorizzazione 3.900 fideiussioni raccogliendo premi per circa 8,7 milioni di euro - La fiamme gialle hanno sequestrato un immobile da 2.760.000 euro a Como - La moglie dell’amministratore denunciata per riciclaggio

  • 2

    «Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

    La storia

    A colloquio con le amiche e l’ex docente della ragazza di Morbio Inferiore che, essendo sprovvista di documenti, vive con la paura di un rimpatrio: «Vogliamo fare di tutto per aiutarla, non ha nulla di diverso da noi»

  • 3

    Non demordono i promotori del resort di lusso al Monte Brè

    Locarno

    La Aedartis AG intende proseguire con la procedura per la pubblicazione del progetto alberghiero-residenziale – Ma, vista la Zona di pianificazione istituita dalle autorità cittadine, è praticamente già certo che la licenza edilizia sarà negata

  • 4

    Scuola a distanza, un «sore» su quattro poco sereno

    Educazione

    I risultati di un sondaggio effettuato tra i docenti del Liceo di Bellinzona durante il lockdown: esperienza tutto sommato positiva per la maggioranza, ma c’è chi non l’ha vissuta bene - Il 50% non accetterebbe di continuare con le stesse modalità in caso di altre crisi sanitarie, preoccupa la questione delle valutazioni - Tra gli aspetti positivi la buona collaborazione degli allievi

  • 5
  • 1
  • 1