Anche Garzoni si unisce alla «protesta dei camici bianchi»

pandemia

Con poche parole sui social network anche il direttore sanitario della Clinica Moncucco mostra la propria adesione all’azione coordinata dall’Ordine dei medici del Canton Ticino

Anche Garzoni si unisce alla «protesta dei camici bianchi»
©Facebook/Christian Garzoni

Anche Garzoni si unisce alla «protesta dei camici bianchi»

©Facebook/Christian Garzoni

«Sostegno al personale sanitario, appendiamo il camice bianco per ricordare i molti decessi del COVID e aumentare le restrizioni, accompagnate da sostegno economico per i settori colpiti». Con queste parole, affidate ai social network, il direttore sanitario della Clinica Moncucco Christian Garzoni si unisce alla proposta di protesta dell’Ordine dei medici del Canton Ticino per attirare l’attenzione sugli appelli del personale sanitario, ormai stremato, rimasti inascoltati da Bellinzona e Berna.

L’azione avrà avvio oggi alle 14, quando gli Studi medici del cantone esporranno ai balconi e alle finestre un camice bianco. Contestualmente, sempre alle ore 14.00, i medici ospedalieri osserveranno un minuto di astensione dal lavoro. La protesta vuole essere un ultimo messaggio di sensibilizzazione in attesa delle decisioni governative di mercoledì «nella speranza che si adottino finalmente i provvedimenti che si impongono per contrastare la pandemia».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1