«Anche le ricerche online
dicono che il festival è vivo»

Le tendenze

Ale Agostini, direttore di AvantGrade.com, commenta l’analisi dei trend di Google durante il Locarno Film Festival

«Anche le ricerche online<br />dicono che il festival è vivo»
Cineasti e appassionati osservano con attenzione gli sviluppi della manifestazione

«Anche le ricerche online
dicono che il festival è vivo»

Cineasti e appassionati osservano con attenzione gli sviluppi della manifestazione

Google è ormai lo specchio dei nostri interessi e delle nostre abitudini. Proprio per questo l’analisi dei trend del più importante motore di ricerca al mondo diventa particolarmente rilevante, anche per una manifestazione come il Locarno Film Festival. Un’analisi che AvantGrade.com, agenzia di digital marketing di Stabio, ha condotto in esclusiva per il Corriere del Ticino. «Sicuramente i dati di Google lasciano ben intendere che il Festival di Locarno è vivo – commenta Ale Agostini, direttore di AvantGrade.com -. Anche se, non possiamo nasconderlo, la contemporaneità con le Olimpiadi e, in generale, l’avvento delle nuove tecnologie hanno penalizzato non poco manifestazioni come il Pardo che ha perso, almeno per quanto riguarda le ricerche sul web, una sensibile fetta di pubblico generalista. Una perdita tuttavia in linea con quella subita da altri festival come Cannes o Venezia».

Loading the player...
Guarda il video — L’intervista all’esperto Ale Agostini di AvantGrade.com

Appare comunque chiaro come, dai dati raccolti, cineasti e appassionati stiano osservando con molta attenzione gli sviluppi del Festival. «In queste ultime settimane – prosegue il direttore – c’è stata un’impennata sui motori di ricerca delle keyword legate alla kermesse locarnese, su tutte “Giona Nazzaro” e “Dear to me”, uno dei corti inseriti nella programmazione festivaliera. Ricerche del genere confermano che gli occhi degli addetti ai lavori, svizzeri e non solo, sono su Locarno». Un’attenzione, quella sul Locarno Film Festival, che genera potenziali benefici a tutto il mondo del cinema, perlomeno a livello cantonale, come spiega Agostini: «La nostra analisi dimostra come durante il periodo della kermesse molti cinema anche di altre aree del Ticino, ad esempio il Cinestar di Lugano, vengano ricercati dagli appassionati che magari non potevano raggiungere Locarno e allora hanno cercato altri modi per assistere a proiezioni».

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «No» ai conti o su le tasse, parola all’opposizione

    parlamento

    Il dibattito sul Preventivo 2022 si preannuncia animato e i partiti «minori» propongono diversi emendamenti – L’MPS chiede di aumentare l’imposta sui redditi imponibili e un’indennità per il personale sociosanitario – I Verdi domandano l’attuazione di un Piano climatico

  • 2
  • 3

    «Nel settore ci sono stati casi di dumping salariale»

    Salario minimo

    Le motivazioni del Tribunale federale che ha dato via libera al contratto normale di lavoro nel settore delle apparecchiature elettriche – «Sarebbe stato possibile basarsi sui 21,80 franchi all’ora previsti dal CCL di Swissmem»

  • 4

    Ecco i radar in Ticino

    Ticino

    La Polizia cantonale e le polizie comunali hanno diramato la lista dei luoghi in cui saranno effettuati i rilevamenti della velocità nella settimana dal 24 al 30 gennaio

  • 5

    Come figli o come «oggetti»?

    Il caso

    Il diritto spagnolo ha compiuto un passo in avanti per quanto riguarda lo statuto degli animali domestici nelle cause di divorzio o separazione di una coppia – Si deciderà del loro futuro considerandone il benessere e valutando le possibilità di mantenimento – E in Svizzera? Come vengono considerati i nostri amici a quattro zampe? Ne abbiamo parlato con l’avvocata Sabrina Aldi

  • 1
  • 1