Apple contro Trivilini: la mela è il frutto della discordia

IL CASO

Una recente decisione dell’Istituto federale della proprietà intellettuale dà ragione al ricercatore ticinese, che dopo aver scelto il frutto per simboleggiare la sua «Dieta digitale» è stato tirato in causa dal colosso di Cupertino - Ora si andrà al Tribunale amministrativo federale (TAF)?

Apple contro Trivilini: la mela è il frutto della discordia
Il pomo della discordia, il simbolo di una mela. (foto Keystone)

Apple contro Trivilini: la mela è il frutto della discordia

Il pomo della discordia, il simbolo di una mela. (foto Keystone)

Nell’immaginario collettivo questo caso richiama la rappresentazione biblica in cui Davide sconfigge Golia. Una metafora abusata, forse, ma che calza a pennello nel caso di Alessandro Trivilini, ricercatore ed esperto di tecnologie, trovatosi (suo malgrado) opposto nientepopodimeno che ad Apple, l’azienda americana fondata da Steve Jobs e riconducibile al logo della mela morsicata. E proprio la mela, quella mela che rappresenta il frutto della conoscenza e nel contempo della discordia, è al centro della diatriba che porta dritto dritto in Ticino.

Ma andiamo con ordine. Trivilini, nel corso del 2019, ha pubblicato un libro dal titolo «La dieta digitale dei sette giorni» che propone per la prima volta un metodo per capire – come sottolinea l’autore – «se sei tu ad usare lo smartphone oppure è...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    «Ci negano il lavoro ridotto, per noi è una vera mazzata»

    il caso

    Il Cantone dice no alla richiesta della Clinica Santa Chiara di Locarno perché «era chiamata a tenere a disposizione tutte le risorse» – Daniela Soldati è pronta a dare battaglia: «Intanto lo Stato corrisponderà all’EOC le perdite cumulate, come al solito due pesi e due misure»

  • 2

    Al via la partita di tetris per sistemare il Pretorio

    Locarno

    Sono a buon punto i lavori per il trasferimento della Corte d’appello e revisione penale e delle due Preture in piazza Grande – Nel frattempo liberati anche gli spazi alla Ferriera dove Il Centro professionale commerciale lascerà posto alla Polizia cantonale

  • 3

    Occhio al sipario quando sul palco sale anche il coronavirus

    BELLINZONA

    A causa della pandemia la stagione in corso al teatro Sociale è stata interrotta a 2/3 del programma - Molte le incognite sulla prossima: gli spettatori dovrebbero calare da una media di 191 a spettacolo a circa 150 - Ma c’è anche lo scenario peggiore

  • 4

    Fermate momò? Le FFS rispondono picche

    treni diretti

    Le Ferrovie federali svizzere replicano alla richiesta di Municipi e associazioni: «I treni Intercity a lunga percorrenza non faranno fermate supplementari né a Chiasso né a Mendrisio»

  • 5
  • 1
  • 1