«Attenzione a nuove richieste in materia di medicina riproduttiva»

Votazioni

Le considerazioni del PPD cantonale sui risultati scaturiti dalle urne

 «Attenzione a nuove richieste in materia di medicina riproduttiva»
Il presidente del PPD Fiorenzo Dadò. © CdT/ Chiara Zocchetti

«Attenzione a nuove richieste in materia di medicina riproduttiva»

Il presidente del PPD Fiorenzo Dadò. © CdT/ Chiara Zocchetti

Il PPD cantonale, unitamente all’Ufficio presidenziale e al Gruppo parlamentare, ha diffuso una nota in cui esprime le seguenti considerazioni sui risultati scaturiti dalle urne.

Temi federali

«Il Partito Popolare Democratico prende atto della bocciatura alle urne dell’iniziativa popolare “Sgravare i salari, tassare equamente il capitale”. In Svizzera le imposte e le prestazioni sociali costituiscono già un’importante strumento di ridistribuzione e il capitale, peraltro, è già tassato in modo piuttosto elevato. Se l’iniziativa fosse stata accolta, l’introduzione di nuove tasse avrebbe penalizzato sul lungo termine le piccole e medie imprese. Per queste ragioni, il PPD e il Partito a livello nazionale fin dall’inizio si sono detti contrari a un intervento in questo ambito. Per quanto riguarda la Modifica del 18 dicembre 2020 al Codice civile svizzero (Matrimonio per tutti) il PPD prende atto del risultato scaturito dalle urne. Occorrerà prestare attenzione affinché tale modifica legislativa non porti a nuove richieste per quanto concerne la medicina riproduttiva. Permettendo alle coppie lesbiche di accedere alla donazione di sperma, potrebbe far seguito la richiesta di accedere a una maternità surrogata per le coppie omosessuali di sesso maschile».

Temi cantonali

«In merito all’iniziativa popolare “Basta tasse e basta spese, che i cittadini possano votare su certe spese cantonali” e al controprogetto del Gran Consiglio il PPD prende atto del risultato ottenuto. L’augurio è che lo strumento del referendum finanziario obbligatorio indiretto sia di stimolo a Consiglio di Stato e Gran Consiglio a promuovere e approvare investimenti largamente condivisi che evitino inutili contrapposizioni regionali. Il PPD prende atto con soddisfazione del risultato ottenuto per quanto riguarda l’iniziativa popolare “No alle pigioni abusive, Sì alla trasparenza: per l’introduzione del formulario ufficiale ad inizio locazione”. Oltre ad aumentare gli oneri amministrativi e burocratici, il formulario di inizio locazione avrebbe agito da disincentivo nel rinnovo del parco immobiliare, il tutto senza portare un reale beneficio agli inquilini, sui quali probabilmente sarebbero ricaduti anche i costi della misura. Per quanto riguarda l’iniziativa popolare “Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi di una legittima difesa”, il PPD prende atto del risultato ottenuto. L’augurio è che l’introduzione della nuova misura non agisca da incentivo a farsi giustizia da sé, avocando il diritto della legittima difesa quale azione concessa dalla legge, forte del previsto rimborso per chi dimostra in sede giudiziaria di aver agito, appunto, per legittima difesa».

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    Conti cantonali, priorità ai tagli sulla spesa

    politica

    Il Gran Consiglio ha approvato l’iniziativa parlamentare di Sergio Morisoli (UDC) con cui si chiede di raggiungere il pareggio del conto economico entro il 2025 contenendo le uscite - Accolto pure un emendamento del PLR che smussa in parte la proposta originale

  • 3

    La zanzara coreana è già in Ticino, e non è un problema

    Zanzare

    L’insetto più resistente al freddo si sarebbe diffuso in Lombardia - Eleonora Flacio, responsabile del Settore ecologia dei vettori alla SUPSI, spiega: «Nel nostro cantone è stata scoperta nel 2012 e per la popolazione non vi è alcun rischio: la tigre resta il vero problema»

  • 4

    Senza legname e inerti il laghetto riprende vita

    Morbio Inferiore - Balerna

    Costeranno oltre 300.000 franchi i lavori in corso per svuotare il bacino del Ghitello dal materiale alluvionale giunto a valle con il maltempo dell’estate – Obiettivi: maggior sicurezza e fruibilità dell’area

  • 5

    «Ho pagato un prezzo altissimo»

    LUGANO

    Le parole dell’ex presidente dell’UDC Paolo Clemente Wicht dopo il proscioglimento dalle accuse di truffa e appropriazione indebita e la condanna per amministrazione infedele, omissione della contabilità e falsità in documenti

  • 1
  • 1