Auto elettrica sì o no?

Domande e risposte

Autonomia, costo, smaltimento della batteria, il «problema» litio e cobalto: proviamo a sfatare alcuni miti con l’esperto Alessandro De Guglielmo

Auto elettrica sì o no?
© CdT/Gabriele Putzu

Auto elettrica sì o no?

© CdT/Gabriele Putzu

Agli svizzeri piacciono le auto elettriche? Sì, secondo uno studio del Touring Club dell’ottobre 2020. No, stando a un recente sondaggio di bonus.ch. Il 75% degli elvetici, leggiamo, non vuole acquistarle. Dove sta la verità? Soprattutto: i temi sollevati dal sondaggio – lo smaltimento delle batterie, il costo, la difficoltà nel trovare stazioni di ricarica e l’autonomia limitata – sono timori fondati oppure no? Per capirne di più ci siamo rivolti a un esperto, Alessandro De Guglielmo di ADG Consulting. «Riguardo a quel sondaggio – afferma subito il nostro interlocutore – direi che il numero degli intervistati, di poco superiore alle mille unità, è poco rappresentativo. Ma alcuni temi sollevati meritano una riflessione».

1. Se le auto elettriche non inquinano, lo stesso non si può dire per la...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Ancora poche ore per votare

    VOTAZIONI

    Tre temi cantonali e due federali sono in programma oggi, 26 settembre – C’è tempo fino a mezzogiorno per recarsi alle urne

  • 2

    La galleria ticinese
    da 40 anni ad Art Basel

    Il caso

    Primato di Buchmann Galerie, l’unica della Svizzera italiana presente all’edizione 2021 della fiera principale dedicata al mercato dell’arte: «Dal 1981 che siamo ospiti di questa manifestazione»

  • 3
  • 4

    Rispolverate le canne, sta tornando l’alborella

    PESCA

    Il progetto di ripopolamento nel Ceresio, dopo molti tentativi falliti, sta ora dando i suoi frutti – Urs Lüchinger: «Un risultato eccezionale» – Dall’inizio della pandemia, il numero di appassionati è cresciuto in maniera importante

  • 5

    Premi di cassa malati, il Ticino chiede più sgravi

    sanità

    Il Consiglio di Stato saluta favorevolmente la proposta di Berna di aumentare la deduzione fiscale massima a 6.000 franchi per i coniugi e 3.000 franchi per gli altri contribuenti, ma propone soglie più alte – La domanda è motivata dalla nostra posizione «particolarmente sfavorevole» nella graduatoria intercantonale

  • 1
  • 1