AutoPostale torna alla normalità

coronavirus

Dall’11 maggio il gigante giallo reintrodurrà l’orario normale e il controllo dei titoli di trasporto, ma con alcune differenze: non è prevista la circolazione dei bus notturni e non sarà possibile portare a bordo le biciclette - Rigorose le misure igieniche

AutoPostale torna alla normalità
© CdT/Archivio

AutoPostale torna alla normalità

© CdT/Archivio

Da lunedì 11 maggio AutoPostale tornerà ad operare secondo gli orari regolari. Non è però prevista la circolazione di bus notturni e transfrontalieri, le linee a scopo esclusivamente turistico non saranno servite e non si potranno portare a bordo dei mezzi biciclette. I viaggiatori dovranno inoltre rispettare alcune regole, indica l’azienda in una nota odierna.

A differenza di quanto è previsto sui treni delle FFS, riprenderà anche il controllo dei biglietti, che i passeggeri non potranno comunque ancora acquistare dai conducenti. Gli utenti sono inoltre invitati a effettuare solo viaggi essenziali, a non spostarsi nelle ore di punta e a indossare una mascherina protettiva se non può essere mantenuta una distanza di due metri.

AutoPostale afferma che i veicoli vengono puliti almeno una volta al giorno, in particolare le superfici di contatto quali maniglie, sostegni e pulsanti. Ulteriori squadre di pulizia sono dispiegate in punti di trasferimento molto frequentati.

Nelle località in cui le scuole dell’obbligo riprenderanno le lezioni, AutoPostale garantirà il trasporto degli scolari. L’azienda rileva tuttavia che in molti casi non sarà possibile rispettare le norme di distanziamento interpersonale. In linea di principio per ragazze e ragazzi valgono comunque le stesse regole applicate agli adulti. Pertanto, se le distanze non possono essere mantenute, anche loro dovrebbero indossare le mascherine.

Per contenere la diffusione del virus, l’industria del trasporto pubblico si affida alla collaborazione e alla solidarietà dei clienti. Dato che vi saranno più persone a utilizzare nuovamente i mezzi, il piano di protezione comunicato il 30 aprile dal settore resterà in vigore fino a nuovo avviso.

In linea di massima, gli orari alle fermate, quelli cartacei e le app dovrebbero essere ripristinati a partire dall’11 maggio. Nei primi giorni dopo il cambio di orario, le fonti più affidabili saranno comunque gli orari online, precisa AutoPostale.

AutoPostale torna alla normalità
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Il lavoro resta molto, ma le mamme aumentano

    mendrisiotto e basso ceresio

    Dopo diversi anni di calo, il numero delle famiglie diurne è tornato a salire, ora sono 36 - Lo scorso anno l’AFDM ha accudito 251 bambini - I suoi centri extrascolastici sono stati chiusi alcuni mesi a causa della pandemia ma hanno sempre mantenuto i contatti con i bimbi

  • 2

    Frontalieri, i nodi italiani non risolti frenano l’accordo fiscale

    Confine

    Nonostante le rassicurazioni del Governo di Roma a Berna rimane l’incertezza sui tempi di approvazione dell’intesa in Parlamento – La questione più importante è sempre la franchigia da applicare alle dichiarazioni dei redditi – L’orizzonte temporale resta fissato al 2023

  • 3
  • 4
  • 5
  • 1
  • 1