logo

Roveredo, è referendum

Raccolta firme nel Comune bassomesolcinese dopo la decisione del Legislativo di vendere i terreni nell'ambito del progetto di ricucitura del nucleo del paese

Rendering
Il futuro volto del cuore di Rorè.
 
12
luglio
2018
14:00

ROVEREDO - È referendum a Roveredo contro la decisione, presa all'unanimità mercoledì sera dal Consiglio comunale, di vendere i terreni ai promotori del progetto immobiliare da oltre 60 milioni di franchi nell'ambito della ricucitura. Contattato dal CdT, il movimento Un Cher per Rorè ha confermato il lancio della raccolta firme. Servono 200 sottoscrizioni da raccogliere in 30 giorni.

Prossimi Articoli

Roveredo, i terreni si vendono

La maggioranza dei votanti ha approvato il passaggio di proprietà per 2,2 milioni di tre fondi su cui verrà realizzata la ricucitura urbanistica: i sì sono stati 702, 538 i no

Bedretto al centro del mondo

In primavera nell'Alto Ticino inizieranno degli esperimenti sulla geotermia in un cunicolo in disuso - I test dureranno dieci anni per un costo di 20 milioni

Escursionista muore dopo una caduta di 200 metri

L'uomo si trovava sul Passo di Lucendro con un conoscente, quando è precipitato dal sentiero - La salma trasportata ad Airolo dalla Rega

Edizione del 24 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top