logo

Ennio Ferrari, tagli "particolari"

L'impresa di Lodrino ha licenziato una ventina di dipendenti a causa dell'impossibilità di lavorare in inverno sui cantieri a nord del Ticino - C'è la volontà di riassumerli in futuro

Maffi
Meteo ed alta quota i motivi.
 
07
novembre
2018
12:30
ADD/b.g.l.

LODRINO – Ci sono licenziamenti e licenziamenti. Come appreso oggi dal CdT, quelli che la Ennio Ferrari SA di Lodrino ha comunicato a fine ottobre a una ventina di suoi dipendenti sono "particolari". O meglio: sono dovuti all'impossibilità di lavorare sui cantieri a causa delle condizioni meteorologiche e dell'alta quota nonché per lasciare "libera" l'autostrada nei mesi tra novembre e febbraio come chiede la Confederazione. L'impresa attualmente ha diversi cantieri attivi a nord del Ticino (perlopiù in Leventina) e le bizze del tempo non consentono di proseguire con gli interventi, visto soprattutto che la neve è già scesa copiosa la scorsa settimana. Pertanto, come ci ha confermato il direttore Emilio Cristina, l'azienda ha informato gli operai (alcuni domiciliati, altri frontalieri) e i sindacati che a malincuore doveva lasciarli a casa. Con la volontà di riassumerli nei prossimi mesi, sempre ovviamente a dipendenza del lavoro.

Prossimi Articoli

Bruciato il Canvetto Cadagno

Ritom: il noto ritrovo a due passi dall'omonimo lago è stato divorato dalle fiamme - L'incendio potrebbe risalire ad una decina di giorni fa: ignote le cause

La Valascia e il supertifoso

Ripercorriamo brevemente la storia della pista dell'HCAP che entro il 2021 verrà abbattuta - Abbiamo intervistato Eros Wagner, che in 50 anni ha perso soltanto tre partite

Edizione del 21 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top