Abusi e molestie, un’interpellanza chiede le cifre ticinesi

POLITICA

È stata presentata da Tamara Merlo e Fiorenzo Dadò – «È urgente disporre di dati per la discussione politica, anche in vista di un’eventuale discussione generale»

Abusi e molestie, un’interpellanza chiede le cifre ticinesi
© CdT/Chiara Zocchetti

Abusi e molestie, un’interpellanza chiede le cifre ticinesi

© CdT/Chiara Zocchetti

Quante sono in Ticino, dal 2019 al 2021, le persone condannate per reati contro l’integrità sessuale? È la domanda posta al Consiglio di Stato da un’interpellanza di Tamara Merlo e Fiorenzo Dadò.

I due granconsiglieri - rispettivamente di Più Donne e PPD - ritengono le informazioni richieste «necessarie e urgenti» ai fini della discussione politica e in vista di un’eventuale discussione generale. L’argomento è tornato nell’aula del Parlamento in seguito all’inasprimento della condanna nei confronti dell’ex funzionario cantonale (del DSS), colpevole non solo di coazione sessuale ma anche di violenza carnale.

A fine aprile era pure stata presentata (da Sabrina Aldi e Boris Bignasca, oltre a Merlo e Dadò) la richiesta (bis) di istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta (CPI) sull’operato e le responsabilità dei funzionari dirigenti coinvolti nell’Inchiesta sugli abusi sessuali operati dall’uomo. Lo scorso 24 settembre il Gran consiglio aveva bocciato l’istituzione della CPI con 38 voti contrari, 37 favorevoli e 8 astensioni. Il plenum aveva invece accettato nel mese di marzo una richiesta di discussione generale sul tema delle molestie - questa volta in casa RSI - finita però in uno scontro tra singoli e tra partiti.

Ora Merlo e Dadò intendono approfondire la portata dei reati (atti sessuali con fanciulli, atti sessuali con persone dipendenti, offese alla libertà ed all’onore sessuali, coazione sessuale, violenza carnale, atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere, atti sessuali con persone ricoverate, detenute od imputate, sfruttamento dello stato di bisogno, esibizionismo, sfruttamento di atti sessuali, promovimento della prostituzione, atti sessuali con minorenni contro rimunerazione, pornografia, contravvenzioni contro l’integrità sessuale , molestie sessuali), il numero di condanne (anche tra i minori), come pure sapere quante persone siano detenute a oggi nel nostro cantone per questi reati.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2

    Ci si sposa sempre meno, ma il sì ai castelli è da fiaba

    Bellinzona

    Nel 2020 sono diminuite sia le nozze sia le cerimonie di rito civile gestite direttamente dai servizi comunali - Il Sasso Corbaro e la sala del Municipio restano le cornici preferite - Attenzione, però: i divorzi sono in costante aumento

  • 3
  • 4

    Eventi comunali in tempo di pandemia: «Ecco come ci siamo mossi»

    Leventina

    Le proposte di Faido per un’estate attiva benché ancora segnata da alcune restrizioni: piani di protezione elaborati insieme all’hotline cantonale - L’obiettivo del cartellone di proposte? «Offrire momenti di spensieratezza e far conoscere la nostra realtà»

  • 5

    «Ma per i giovani la Città cosa sta facendo?»

    INTERPELLANZA

    Bellinzona: secondo il gruppo Verdi-MPS in Consiglio comunale la commissione consultiva nella prima legislatura non ha dimostrato «tutta la sua utilità e potenzialità, e questo principalmente per la mancanza di volontà, idee e obiettivi chiari da parte del Municipio»

  • 1
  • 1