«Ancora troppe assunzioni in Comune a Bellinzona»

Interrogazione

Secondo Giulio Deraita si pesca all’esterno nonostante un organico già ampio e malgrado le ristrettezze finanziarie: «Sarebbe meglio favorire la mobilità interna, stimolando il miglioramento dei dipendenti»

«Ancora troppe assunzioni in Comune a Bellinzona»
© CdT/Gabriele Putzu

«Ancora troppe assunzioni in Comune a Bellinzona»

© CdT/Gabriele Putzu

Nonostante l’aumento del personale rispetto alla situazione precedente all’aggregazione, il Comune di Bellinzona continua ad assumere. E lo fa esternamente. È quanto rileva tramite un’interrogazione il consigliere comunale indipendente Giulio Deraita. Il quale mette in evidenza due problemi: da un lato con ulteriori assunzioni di personale si grava ulteriormente sulle finanze di un’amministrazione già in difficoltà dal punto di vista delle uscite, con un consuntivo 2020 che potrebbe raggiungere i 9 milioni di disavanzo; dall’altro questa politica, sempre secondo Deraita, non permette di valorizzare e dove necessario incentivare l’organico, stimolandolo alla formazione continua e alla mobilità interna. Chiede quindi al Municipio cosa intende fare per favorire il miglioramento dei dipendenti, affinché le lacune formative possano essere recuperate e le risorse esistenti meglio utilizzate. Tra le altre cose il consigliere comunale di Claro chiede poi all’Esecutivo se ritiene opportuno il fatto che i candidati apprendisti devono presentare l’estratto del proprio casellario giudiziale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1