mesocco - pian san giacomo

Auto in fiamme sulla A13

Gli occupanti del veicolo che trainava una roulotte sono riusciti a mettersi in salvo prima che la macchina fosse avvolta dal fuoco - FOTO

 Auto in fiamme sulla A13
(foto Rescue Media)

Auto in fiamme sulla A13

(foto Rescue Media)

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

 Auto in fiamme sulla A13

Auto in fiamme sulla A13

MESOCCO - Questa mattina, sull’autostrada A13 a Pian San Giacomo, un’auto con roulotte ha preso fuoco. La vettura è andato completamente distrutto, ma nessuno è rimasto ferito, comunica la polizia cantonale in una nota odierna.

La polizia ha ricevuto una segnalazione riguardo un veicolo con roulotte in fiamme poco dopo le 10.30. Il conducente e la donna che viaggiava con lui sono riusciti a mettersi in salvo tempestivamente. I pompieri di Mesocco e i pompieri del punto di appoggio di San Bernardino sono riusciti a domare le fiamme poco dopo le 11.

Durante le operazioni di spegnimento e di recupero, aggiunge la nota, la polizia cantonale ha deviato il traffico leggero sulla strada cantonale, mentre il traffico dei mezzi pesanti è rimasto bloccato per quasi tre ore.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
  • 3
    BELLINZONA

    Eritrea morta: a processo dall’11 settembre

    Durerà tre giorni il dibattimento di fronte alla Corte delle Assise criminali a carico del 37.enne accusato di assassinio per aver spinto dal balcone la compagna il 3 luglio 2017 - Lui però respinge ogni addebito e sostiene la tesi del suicidio

  • 4
    PROCESSO

    Quel pugno e il movente misterioso

    Dibattimento bis di fronte alla Corte di appello per due fratelli condannati nell’aprile 2018 a pena sospesa per aver picchiato un trentenne in una discoteca del Bellinzonese - Gli imputati negano di aver sferrato un cazzotto alla vittima

  • 5
  • 1