Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce

Sport

Settembre positivo dopo un agosto umido che ha rovinato una stagione da 4.400 entrate complessive in meno del 2018 - Per il 2020 si attende la passerella rimessa a nuovo - LE FOTO

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce
Arrivederci al 2020. (Foto concessa al CdT da Domenico Trunfio)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce

Arrivederci al 2020. (Foto concessa al CdT da Domenico Trunfio)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce
In fuga dalla canicola. (Foto Archivio CdT)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce

In fuga dalla canicola. (Foto Archivio CdT)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce
«Sposta in archivio». (Foto CdT/SIBER)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce

«Sposta in archivio». (Foto CdT/SIBER)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce
Passione per il brivido. (Foto Archivio CdT)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce

Passione per il brivido. (Foto Archivio CdT)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce
Passerella ancora «sotto ai ferri» fino ai primi mesi del 2020. (Foro Reguzzi)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce

Passerella ancora «sotto ai ferri» fino ai primi mesi del 2020. (Foro Reguzzi)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce
Bene il lounge bar La Terrazza. (Foto CdT/SIBER)

Bagno pubblico di Bellinzona, tuffo finale più dolce

Bene il lounge bar La Terrazza. (Foto CdT/SIBER)

Dopo un agosto nero, si è chiusa con un settembre positivo la stagione estiva del Bagno pubblico di Bellinzona. Nei primi quattro giorni del mese, cui hanno fatto seguito altrettante giornate con accesso gratuito fino alla chiusura di domenica scorsa, le entrate a pagamento sono state 1.140 (contro le 590 del settembre 2018). Percentualmente meglio di agosto, quindi, che a causa del maltempo ha registrato solo 14.171 passaggi, 7.692 in meno dello stesso mese nel 2018. Ed è stato proprio agosto – a Bellinzona invero come in altre strutture balneari ticinesi – a rovinare la stagione. Stagione estiva 2019 che al Bagno pubblico cittadino chiude infatti con 4.415 entrate in meno nel confronto con l’annata precedente, passando da 78.051 a 73.636. Un peggioramento, benché non così consistente come ad agosto, è stato registrato anche a luglio: -3.206 passaggi rispetto a un anno fa (da 31.209 a 28.003), e a maggio (-206, da 1.655 a 1.449). Per contro è andata decisamente meglio a giugno con un + 7.310 (da 22.734 a 30.044), cifra che prometteva una stagione da record poi però rovinata dai dati di luglio e, soprattutto, agosto, con weekend poco asciutti. Al capitolo «movida», note positive giungono dal lounge bar La Terrazza, aperto anche fino a notte: l’estate 2019 si è rivelata un successo.

Giugno positivamente in controtendenza. (Foto CdT/SIBER)
Giugno positivamente in controtendenza. (Foto CdT/SIBER)

Ma perché chiudere così presto?
Qualcuno, come da tradizione, si è lamentato per la chiusura del Bagno pubblico alla prima settimana di settembre, ciò che causato il sacrificio di quelle che si stanno effettivamente rivelando giornate ancora calde e piacevoli. Ma come ci spiega Bellinzona Sport, la storia degli ultimi anni dimostra che il santo non vale la candela. Troppo poche le persone che usufruiscono della struttura una volta che tutte le altre attività sono ripartite dopo la pausa estiva, scuola, sport e manifestazioni in primis. Per quanto riguarda gli appassionati nuotatori, possono per altro già far capo alla piscina coperta, frequentata in queste serate oramai sempre più buie.

Intanto va in archivio anche l’entrata provvisoria nei pressi della pista di ghiaccio, dovuta al restauro in corso alla passerella di accesso, bisognosa di cure dopo quasi mezzo secolo di servizio. Il cantiere dovrebbe chiudersi nei primi mesi del 2020 dopo un investimento di quasi 3 milioni di franchi. E a quel momento l’ingresso tornerà a essere garantito tramite la vecchia passerella rimessa a nuovo. L’entrata vicino alla pista rimarrà comunque ovviamente a disposizione dei portatori di andicap.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Simone Berti
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1