Bellinzona e la Torretta che cresce

Entro il 2024 il Liceo sarà rinnovato ma altre opere scolastiche e non solo sono in cammino nel comparto

Bellinzona e la Torretta che cresce
Da Castelgrande: in fondo si vedono la Commercio (sulla sinistra), il Liceo e nel mezzo il Centro G+S, mentre si costruisce anche l’IRB.

Bellinzona e la Torretta che cresce

Da Castelgrande: in fondo si vedono la Commercio (sulla sinistra), il Liceo e nel mezzo il Centro G+S, mentre si costruisce anche l’IRB.

BELLINZONA - Non è il primo tassello, e non sarà nemmeno l'ultimo. La ristrutturazione da 18,8 milioni del Liceo di Bellinzona che «scoppia» e ha sete di spazio è solo una delle tappe che porteranno alla realizzazione di quello che viene definito un Campus degli studi nel comparto della Torretta. Si tratta di quel quartiere compreso tra viale Franscini e il bagno pubblico cittadino, con il fiume a fare da confine naturale verso ovest, che accoglie giornalmente circa 3.000 persone. Lo ha ricordato martedì sera Tiziano Jam della Sezione della logistica introducento alla Scuola d'arti e mestieri l'esposizione dei sette progetti presentati per il risanamento del Liceo. Se tutto andrà per il verso giusto, la struttura completamente risanata sarà in funzione con l'inizio dell'anno scolastico 2024-2025. Nel frattempo, appunto, nella stessa zona sono già stati completati il Centro Gioventù + Sport e più di recente la ristrutturazione dell'Istituto cantonale di economia e commercio, mentre nella stessa «Comme» sono intanto partiti i lavori di ampliamento con la costruzione di una nuova ala. Toccherà poi proprio al Liceo che, pensato per 500 allievi, ne ospita oramai 800. Ma non è finita qui. Perché in ballo c'è anche la realizzazione di una palestra tripla al posto dell'attuale Palabasket e di una sala congressuale e pochi metri di distanza, ricordiamo, è in corso la costruzione della nuova sede dell'Istituto di ricerca in biomedicina (IRB). Sempre l'altroieri all'inaugurazione della mostra il consigliere di Stato Manuele Bertoli si è espresso sull'edilizia scolastica più in generale. «Cerchiamo qualità e funzionalità» ha affermato il direttore del DECS. Solo nel Bellinzonese sono diverse le iniziative in cammino, ha ricordato: si pensi al consolidamento della Scuola socio-sanitaria di Giubiasco, ma anche alla controversa nuova scuola media e dell'infanzia di Castione, con quel «muro» che scontenta il vicinato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
    bellinzonese e tre valli

    Chiuse due inchieste per traffico e spaccio di droga

    L'attività operativa e investigativa della Polizia cantonale, in particolare del Servizio antidroga con a supporto alcune Polizie comunali, ha visto nei giorni scorsi chiudere due importanti dossier su un giro di cocaina ed eroina

  • 3
    Politica

    Non tutte le liste saranno fotocopie a Bellinzona

    Rispetto alle elezioni annullate causa virus cinque mesi fa, ad aprile 2021 in casa PLR non solo uno ma probabilmente due cambiamenti nel settebello per il Municipio - Sorprese potrebbero esserci anche per Lega e PPD - Continuità per Unità di Sinistra, Verdi ed MPS

  • 4
    VALLE DI BLENIO

    Il lupo è affamato: sbranate 16 pecore

    Il predatore ha colpito ad Aquila in quattro distinti attacchi, come confermato dalle analisi del laboratorio di Losanna - Gli ovini non erano protetti - Era da un anno che non si registrava un numero così alto di capi uccisi

  • 5
  • 1