Bellinzona, gli angeli dei castelli

Il consigliere comunale leghista Enrico Zanti chiede l'introduzione della figura dei City Angels, servizio gratuito di volontariato per la popolazione

Bellinzona, gli angeli dei castelli
A Lugano è già una realtà di successo.

Bellinzona, gli angeli dei castelli

A Lugano è già una realtà di successo.

BELLINZONA - A Bellinzona ci vogliono gli "angeli". Ne è convinto il consigliere comunale della Lega dei ticinesi Enrico "Kiko" Zanti, il decano del Legislativo, che attraverso un'interpellanza inoltrata oggi al Municipio chiede l'introduzione nella Turrita dei City Angels, il servizio gratuito di volontariato destinato alla popolazione. L'associazione, nata nel 1994 a Milano per iniziativa di Mario Furlan, a sud delle Alpi è già realtà con successo a Lugano. Adesso, per "Kiko" Zanti, è giunta l'ora che gli "angeli" superino il Ceneri e si stabiliscano anche all'ombra dei castelli. La loro "missione umanitaria: aiutare chiunque abbia bisogno, sulla strada. Aiutiamo i senzatetto, offrendo loro cibo e coperte e portandoli in un centro d'accoglienza. Le donne sole, accompagnandole a casa per evitare che facciano brutti incontri, i turisti, gli anziani, i feriti", si legge nell'interpellanza del consigliere comunale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona