«Bellinzona, in sé, è già un’idea forte»

Territorio

Il paesaggista Andreas Kipar, che ha accompagnato il Municipio cittadino nella stesura del Programma d’azione comunale, risponde alle critiche degli architetti del Seminario di progettazione: «Bisogna pensare prima al corpo, poi all’anima e solo alla fine al vestito: la riflessione deve partire dalla campagna»

«Bellinzona, in sé, è già un’idea forte»
Camorino, Giubiasco e la valle Morobbia. ©CdT/Gabriele Putzu

«Bellinzona, in sé, è già un’idea forte»

Camorino, Giubiasco e la valle Morobbia. ©CdT/Gabriele Putzu

«Bellinzona in sé è già un’idea forte: non ne serve un’altra. L’idea forte sta nel territorio». Da Milano dov’è attivo Andreas Kipar, il paesaggista tedesco che ha accompagnato il Municipio nella stesura del Programma d’azione comunale (PAC) della Città di Bellinzona, documento che delinea la pianificazione con orizzonte 2040, risponde così alle critiche formulate di recente sul CdT dall’architetto Stefano Moor anche a nome dei colleghi del Seminario di progettazione di Monte Carasso. Si sosteneva tra le altre cose che il PAC, presentato a settembre e ora in consultazione presso il Legislativo, «non suggerisce un’idea di pianificazione territoriale forte ed è vago nelle intenzioni». Ma l’architetto Kipar non ci sta. «In tutta Europa – spiega – sta avvenendo una rivoluzione che risiede nella...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Tre milioni all’anno in meno per Bellinzonese e valli

    Virus e finanze

    Ecco quanto l’Alto Ticino perderà sui conti 2020 (somma analoga nei due anni a seguire) a causa della correzione dei contributi di livellamento come risposta alla pandemia - La misura prevede che i Comuni più ricchi del cantone versino di meno a quelli finanziariamente deboli

  • 2

    «La fusione ha portato disaffezione fra i cittadini»

    AGGREGAZIONI

    Bellinzona, gli storici ex sindaci Marco Cereda (Sementina) e Flavio Guidotti (Monte Carasso) non nascondono una certa delusione dopo la prima legislatura: «I quartieri periferici si sono sentiti un po’ abbandonati dalle istituzioni» - Molto spesso nell’ottica della popolazione sono le piccole cose a fare la differenza più dei progetti strategici

  • 3

    Oplà, torna finalmente anche il «mercà»

    TRADIZIONI

    Sabato 23 gennaio si terrà regolarmente il mercato di Bellinzona, appuntamento sentitissimo dalla popolazione della Turrita ma non solo - Saranno presenti unicamente le bancarelle che propongono generi alimentari, fiori o prodotti per l’igiene personale

  • 4

    Giochi in denaro: novità nei Grigioni

    LEGISLAZIONE

    Dal 1. gennaio le lotterie di intrattenimento non sono più soggette all’obbligo di autorizzazione, ma a quello di notifica - Inoltre sono espressamente ammesse anche partite di poker nella cerchia privata, mentre i preposti uffici cantonali possono altresì autorizzare dei tornei

  • 5
  • 1
  • 1