Bellinzona, occhiatacce alla videosorveglianza

Il Regolamento appena allestito dal Municipio è già criticato dalla Lega: "Scarsa trasparenza"

Bellinzona, occhiatacce alla videosorveglianza

Bellinzona, occhiatacce alla videosorveglianza

BELLINZONA - Bellinzona si dota del nuovo Regolamento per la videosorveglianza «aggregata». Scopo principale, come si legge nel messaggio municipale trasmesso al Legislativo, è la prevenzione della microcriminalità. Tra le novità ci sarà la possibilità di utilizzare videocamere mobili come a Lugano, Mendrisio e Chiasso. Gli apparecchi già in funzione sul territorio della nuova Città sono 42. Intanto però sono subito arrivate le critiche della sezione leghista, secondo cui il Municipio ha agito in maniera poco trasparente. Sarebbe stato meglio, spiega un comunicato, prima far approvare il nuovo Regolamento e solo in seguito procedere con l'operatività. Invece, secondo la Lega, la Città «ha sistemato e attivato videocamere un po' ovunque». E lo ha fatto benché non sia ancora stata creata la Commissione comunale della protezione dei dati, che secondo l'articolo 3 del regolamento deve essere sentita prima dell'installazione di nuove videocamere. Ricordiamo a tal proposito che rispondendo a un'interpellanza di Lelia Guscio l'Esecutivo aveva spiegato che la precedente base legale 'non impedisce al Municipio di predisporre modalità di videosorveglianza diverse e/o potenziate rispetto al passato'.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
    TURISMO

    Soldi che si sciolgono come neve al sole

    La Cooperativa proprietaria degli impianti di Campo Blenio-Ghirone ha chiesto aiuto al Comune per far fronte alle difficoltà finanziarie che ne mettono a rischio «la continuità aziendale» - Hanno pesato le numerose stagioni contraddistinte da scarse precipitazioni

  • 2
    IL CASO

    Sotto l’albero non c’è lo spirito natalizio

    Clima decisamente poco idilliaco a Giornico fra il Municipio ed il Consiglio comunale dopo l’ultima seduta del plenum e in vista della discussione sul preventivo - Il sindaco getta acqua sul fuoco: «Non c’è grande armonia, ma fa parte del gioco»

  • 3
    TECNOLOGIE

    Quella gru che non piace alle Ferrovie

    Castione: l’ex regia federale ha inoltrato opposizione, a titolo cautelativo, contro l’innovativo progetto di una torre per lo stoccaggio di energia - Le parti dovrebbero tuttavia trovare un accordo - «Si tratta infatti di un impianto solo temporaneo», osservano i promotori

  • 4
    Progetto

    Più comfort alle piscine dei bellinzonesi

    Il Municipio chiede 2,8 milioni di franchi per la quarta tappa del restauro generale del bagno pubblico - Oltre all’impiantistica, sistemazione di spogliatoi e docce, una toilette in zona lounge bar e zampilli d’acqua

  • 5
  • 1