Cade dall’e-bike e si ferisce

valle leventina

Un 65.enne domiciliato nel canton Turgovia ha perso il controllo del mezzo nella frazione di Freggio riportando ferite di una certa gravità, ma non tali da metterne in pericolo la vita

Cade dall’e-bike e si ferisce
© CdT/ Chiara Zocchetti

Cade dall’e-bike e si ferisce

© CdT/ Chiara Zocchetti

Un incidente della circolazione è avvenuto poco prima di mezzogiorno nella frazione di Freggio, in territorio di Faido, in valle Leventina. Stando ad una prima ricostruzione svolta dalla polizia cantonale, un 65.enne ciclista svizzero domiciliato nel canton Turgovia che circolava in sella a una e-bike ha improvvisamente perso il controllo del mezzo cadendo a terra. Sul posto sono intervenuti agenti della polizia cantonale, i soccorritori di Tre Valli Soccorso e della Rega, che dopo aver prestato le prime cure all’uomo, lo hanno trasportato in elicottero in ospedale. Stando a una prima valutazione medica, ha riportato ferite di una certa gravità ma non tali da metterne in pericolo la vita.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Ritorno al futuro per i castelli: la storia incontra la tecnologia

    RICORRENZA UNESCO

    Il sindaco di Bellinzona Mario Branda svela alcuni dei contenuti del progetto di valorizzazione della fortezza medievale - Verrà meglio messa in risalto la murata, parchi gioco tematici per i bambini, allestimenti moderni: «Abbiamo un patrimonio unico nel suo genere in tutto l’arco alpino»

  • 2

    Ecco il Natale «speciale» dei bellinzonesi

    Il programma

    Dopo aver ovviamente dovuto rinunciare al tradizionale villaggio di piazza del Sole, il Municipio cittadino presenta le proposte per le festività nel centro storico e nei quartieri tra coreografia, concorsi per ravvivare il commercio e parcheggi gratuiti - Domani l’accensione degli alberi, ma senza cerimonie

  • 3

    «Bellinzona, in sé, è già un’idea forte»

    Territorio

    Il paesaggista Andreas Kipar, che ha accompagnato il Municipio cittadino nella stesura del Programma d’azione comunale, risponde alle critiche degli architetti del Seminario di progettazione: «Bisogna pensare prima al corpo, poi all’anima e solo alla fine al vestito: la riflessione deve partire dalla campagna»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1