Che casino: ma alla fine è tutto OK

ISTITUZIONI

Bellinzona, il Legislativo approva i consuntivi 2020 dei cinque enti autonomi comunali nonostante i dubbi della destra e del Movimento per il socialismo - L’ex sindaco Brenno Martignoni Polti: «Mettiamo a disposizione gli spazi dei musei agli artisti indipendenti» - Giuseppe Sergi: «Siamo contrari ai contratti di prestazione» - E su Carasc il capogruppo leghista Luca Madonna, dopo essere intervenuto, è invitato a lasciare la sala

Che casino: ma alla fine è tutto OK
Si alza il sipario. © CdT/Archivio

Che casino: ma alla fine è tutto OK

Si alza il sipario. © CdT/Archivio

Che casino: ma alla fine è tutto OK
Brenno Martignoni Polti. © CdT/Chiara Zocchetti

Che casino: ma alla fine è tutto OK

Brenno Martignoni Polti. © CdT/Chiara Zocchetti

Che casino: ma alla fine è tutto OK
Villa dei Cedri. © CdT/Chiara Zocchetti

Che casino: ma alla fine è tutto OK

Villa dei Cedri. © CdT/Chiara Zocchetti

In attesa del piatto forte (la discussione della mozione che chiede di vietare il fumo nelle zone sensibili), la seconda serata di Consiglio comunale a Bellinzona si è aperta come si era chiusa quella di ieri: con i conti. Stavolta quelli dei cinque enti autonomi di diritto comunale. Tre hanno archiviato il 2020 con un leggero avanzo (Sport, Teatro e Carasc), uno con un risultato positivo ovviamente ben più ampio (1,6 milioni per l’Azienda multiservizi, di cui 1,5 milioni versati alla Città), mentre Bellinzona Musei ha fatto segnare cifre in rosso seppur di soli 3.171 franchi.

Giuseppe Sergi (Verdi-FA-MPS-POP) ha fatto delle considerazioni in termini generali: «Abbiamo sempre avuto parecchi dubbi su questi enti, in quanto siamo da sempre contrari ai contratti di prestazione. Sono enti che devono agire secondo una logica di servizio pubblico, ma allo stesso tempo vengono loro addossate delle responsabilità imprenditoriali. Questa impostazione ha dei limiti. Non possiamo pertanto non contestare il concetto che sta alla base». Dal canto suo Brenno Martignoni Polti (Lega-UDC) ha sottolineato come «il rapporto di minoranza della Gestione su Musei e Teatro, che mi vede come relatore, è frutto del disagio. Alla fine voteremo sì, ma confidando di tornare quanto prima sul tema. Bisogna esplorare formule alternative. Trovare forme esterne di aiuto. Si potrebbe ad esempio mettere a disposizione gli spazi ad artisti indipendenti». Fiducia a tempo, per il Teatro, è stata espressa da Alessandro Minotti (Lega-UDC): «La direzione deve rimboccarsi le maniche e recuperare il tempo perso».

Ha mostrato pollice verso agli enti autonomi anche il capogruppo Lega-UDC Luca Madonna, il quale si è chinato in particolare sullo Sport: «Occorre potenziare la ricerca di società interessate a svolgere campi di allenamento nel nostro Centro sportivo, in questo modo saremo meno dipendenti dalla piscina esterna, la quale a sua volta è condizionata fortemente dal meteo come successo questa estate». Lo stesso Madonna che è intervenuto anche sull’ente Carasc, dimenticandosi tuttavia di far parte del Consiglio direttivo. Ronnie David (Verdi-FA-MPS-POP) lo ha invitato a lasciare la sala, ventilando in caso contrario un ricorso alla Sezione degli enti locali. Alla fine la relazione del capogruppo leghista... è stata riproposta dal collega di schieramento Brenno Martignoni Polti. Inghippo risolto. O quasi.

Che casino: ma alla fine è tutto OK
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    «Con le e-bike servono reattività e agilità»

    SOTTO LA LENTE

    L’incidente capitato a Giubiasco ad una 78.enne rilancia il dibattito sui rischi insiti nel moderno mezzo di trasporto, sempre più utilizzato in Ticino al pari dei monopattini elettrici - Il portavoce della Polizia cantonale Renato Pizzoli: «È importante essere visibili e ben protetti, indossate pertanto sempre casco e gilet»

  • 2
  • 3

    La Casa della socialità balla il tango

    EVENTO

    Bellinzona, un concerto offerto in memoria del compositore argentino Astor Piazzolla (nel centenario dalla nascita) per festeggiare la futura struttura che verrà inaugurata nel luglio 2022 - Ospiterà sotto lo stesso tetto la Fondazione Madonna di Re, la Lega ticinese contro il reumatismo, la Lega polmonare ticinese ed il Servizio di consulenza per persone sordocieche, deboli di vista e di udito

  • 4
  • 5

    Il formaggio d’alpe rasenta la perfezione

    Bellinzona

    Molte persone hanno partecipato nel weekend alla 34.esima Rassegna in piazza Governo: le giurie hanno scelto le migliori produzioni casearie decretando risultati ottimi

  • 1
  • 1