«Chiudere piazza Centrale per far spazio a tavolini e bancarelle»

Biasca

Lo propone il consigliere comunale Fabrizio Totti per dare una mano ad esercizi pubblici e commerci

«Chiudere piazza Centrale per far spazio a tavolini e bancarelle»

«Chiudere piazza Centrale per far spazio a tavolini e bancarelle»

Chiudere piazza Centrale e mettere a disposizione dei ristoranti e dei commerci il suolo pubblico così da avere più spazio per posare i tavolini e per esporre la merce. Questa la proposta avanzata al Municipio di Biasca da Fabrizio Totti. Nella sua recente interrogazione il consigliere comunale della Lega dei ticinesi chiede pertanto all’Esecutivo del Borgo se non ritenga una misura da prendere seriamente in considerazione l’utilizzo allargato del suolo pubblico durante questo periodo molto difficile per esercizi pubblici e commerci. Qualora la misura si rivelasse di difficile attuazione, Totti propone di chiudere la piazza perlomeno dopo le 18.30 e durante i fine settimana. Guardando più avanti il firmatario dell’interrogazione chiede se «in un prossimo futuro e in un’ottica di rivalorizzazione della piazza Centrale, il Municipio non ritiene che tali misure possano diventare definitive e mantenute anche nei prossimi anni, una volta terminata l’emergenza pandemica». E qualora ciò non rientrasse nei piani dell’Esecutivo, Totti chiede che sulla piazza venga creata una zona con velocità limitata a 30 oppure a 20 chilometri orari.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1