«Ci si ricorda solo dei sorpassi di spesa, ma è stato fatto molto»

L’intervista

Verso l’addio alla politica di Bellinzona dopo un finale amaro caratterizzato dal superamento dei preventivi in tre opere pubbliche, Christian Paglia traccia un bilancio complessivo dei dieci anni in Municipio citando realizzazioni non eclatanti ma essenziali all’ammodernamento della Città - «Personalmente ho imparato a trattare con le persone evitando un approccio giudicante»

«Ci si ricorda solo dei sorpassi di spesa, ma è stato fatto molto»
Christian Paglia, ingegnere, 50 anni: dopo le elezioni comunali di aprile lascerà la politica bellinzonese. ©CdT/Gabriele Putzu

«Ci si ricorda solo dei sorpassi di spesa, ma è stato fatto molto»

Christian Paglia, ingegnere, 50 anni: dopo le elezioni comunali di aprile lascerà la politica bellinzonese. ©CdT/Gabriele Putzu

Dieci anni nel Municipio di Bellinzona con un finale amaro, la vicenda dei sorpassi di spesa in tre opere pubbliche, ma anche tante realizzazioni. Avviato al congedo, Christian Paglia traccia un bilancio della sua attività raccontando i traguardi politici, il dramma personale e la propria filosofia di vita: «Ho imparato a trattare con le persone evitando un approccio giudicante».

Christian Paglia, partiamo dai sorpassi di spesa: la sezione PLR, analizzando pubblicamente la vicenda, ha lasciato intendere che avrebbe preferito le dimissioni, affermando che da parte sua, in qualità di municipale responsabile del settore, si sarebbe aspettata una maggiore autocritica: pensa le sia effettivamente mancata?«Penso di aver fatto un’autocritica sufficientemente ampia avendo sempre spiegato, sia in Municipio...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1