Consigli comunali di «recupero» tra conti e pandemia

Bellinzona e valli

Si è tornati a riunirsi ad Arbedo-Castione, Personico e Riviera dopo lo stop per l’emergenza sanitaria - OK ai consuntivi e nei primi due paesi via libera anche ad alcune misure speciali di sostegno ad economia e popolazione

Consigli comunali di «recupero» tra conti e pandemia
©CdT/Archivio

Consigli comunali di «recupero» tra conti e pandemia

©CdT/Archivio

Serata di Consigli comuni di «recupero» quella di ieri in diversi Comuni. Oltre al Legislativo di Bellinzona, che tra le altre cose ha approvato due crediti per il completamento del Parco urbano cittadino, nella regione si sono riuniti anche quelli di Arbedo-Castione, Riviera e Personico. Tutti hanno approvato i rispettivi consuntivi 2019, dopo che l’esame degli stessi era slittato in piena emergenza sanitaria. Partiamo da Arbedo-Castione. Via libera ai conti dell’amministrazione che hanno registrato un avanzo di 282.000 franchi (nettamente meglio dei 17.000 franchi ipotizzati in sede di Preventivo), con investimenti netti per 2,3 milioni di franchi. OK del plenum anche alle misure straordinarie a sostegno dell’economia locale proposte dall’Esecutivo come risposta alle difficoltà frutto del lockdown. Si tratta di strumenti di «alleggerimento» già in vigore, con particolare accento sulle tasse, ma che necessitavano della formale approvazione da parte del CC. Approvato pure (all’unanimità) il cambio di destinazione di un ex accantonamento di Castione in aule di attività speciali delle scuole comunali. Il tema aveva fatto discutere negli scorsi mese perché c’era chi riteneva che gli spazi sotterranei non potessero essere confacenti ai ragazzi (inizialmente si pensava ad aule di asilo), ma nel frattempo il Comune assicura che è stato fatto tutto il possibile per creare un’atmosfera sana e luminosa: i lavori dovrebbero terminare entro fine luglio. Segnaliamo infine che quale primo cittadino di Arbedo-Castione è stata eletta la 33.enne Elisa Pellandini che subentra al presidente uscente Massimo Pisani.

Si è riunito ieri per la prima volta da gennaio anche il Consiglio comunale di Riviera. Qui, a fronte di un disavanzo preventivato in 104.000 franchi, il Consuntivo 2019 approvato presenta un utile d’esercizio pari a 131.000 franchi. Poca la carne al fuoco, in attesa dei prossimi messaggi relativi alla riconversione dell’aeroporto di Lodrino dove il Comune sta lavorando all’acquisizione dalla Confederazione per l’insediamento di un polo tecnologico in ambito aviatorio. Come nuovo presidente del Legislativo è stato nominato Francesco Genini.

Infine Personico, il cui Legislativo «uscito» dalle elezioni tacite si era insediato a fine maggio. Presieduto da Kevin Sala, ha approvato il Consuntivo 2019 con un avanzo di 12.000 franchi. OK dei consiglieri anche ad interventi infrastrutturali (canalizzazioni e illuminazione pubblica). Ha incontrato il sostegno del Legislativo pure la deroga al regolamento dei rifiuti tramite cui si sgraveranno imprese e cittadini a seguito delle difficoltà economiche determinate dal coronavirus: per quanto riguarda la tassa base, nel 2020 le società ne saranno esonerate, mentre la popolazione la pagherà solo nella misura del 50%.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1