Cooperazione allo sviluppo da cinquant’anni

Società

Per questo traguardo la ONG ticinese Inter-Agire ha raccolto in un libro le testimonianze di alcune delle oltre 150 persone partite in mezzo secolo nel Sud del mondo, un’esperienza che continua

Cooperazione allo sviluppo da cinquant’anni
Sara Imperatori, cooperante ticinese attiva nelle Filippine ancora per qualche mese. ©Comundo

Cooperazione allo sviluppo da cinquant’anni

Sara Imperatori, cooperante ticinese attiva nelle Filippine ancora per qualche mese. ©Comundo

Cooperazione allo sviluppo da cinquant’anni
Una delle testimonianze raccolte nel libro è quella di Silvana e Luca Buzzi, di Bellinzona, coniugi che furono attivi in Perù dal 1973 al 1976. ©Comundo

Cooperazione allo sviluppo da cinquant’anni

Una delle testimonianze raccolte nel libro è quella di Silvana e Luca Buzzi, di Bellinzona, coniugi che furono attivi in Perù dal 1973 al 1976. ©Comundo

Nata il 12 novembre 1970 a Lugano col nome «Associazione Solidarietà Terzo Mondo» su iniziativa di Padre Silvio Bernasconi e oggi unita a livello nazionale sotto il cappello di Comundo, compie cinquant’anni l’ONG ticinese Inter-Agire, con sede in Piazza Governo a Bellinzona, come bellinzonesi sono anche la direttrice, Corinne Sala, e il presidente, Giuseppe Aieta. Da qui ogni anno diversi ticinesi partono verso i Paesi in via di sviluppo (perlopiù in America latina) per soggiorni fino a tre anni, come cooperanti in progetti di sviluppo sul posto, in svariati ambiti quali ad esempio sanità, educazione, diritti delle donne... I profili di chi parte? Anche qui, i più svariati: dall’architetto alla drammaterapista, dall’educatrice alla sociologa. Così come svariati sono stati, in mezzo secolo, i profili di tutti coloro che sono partiti. In totale, si tratta di oltre 150 persone, alcune delle quali hanno partecipato a più missioni. Abbiamo riferito di qualche esperienza particolare in passato, storie sempre ricche di insegnamenti ed emozioni. Ora, chi vorrà potrà leggere alcune testimonianze anche in un libro, il volume commemorativo scritto proprio in occasione del cinquantesimo.

Storie da scoprire
La realizzazione della pubblicazione - disponibile da metà settembre nelle librerie o alla sede di Comundo in Piazza Governo al prezzo di 30 franchi - è stata affidata alla giornalista Sara Rossi Guidicelli, che ha raccolto le testimonianze e le ha rielaborate con parole sue. Si tratta di ticinesi partiti anche trenta o quarant’anni fa, come ad esempio i bellinzonesi Luca e Silvana Buzzi (lui citato spesso nelle cronache cittadine nell’ambito della sua combattiva attività come consigliere comunale), che dopo il loro interscambio in Perù tra il 1973 e il 1976, hanno fondato le Botteghe del Mondo in Ticino. C’è poi ad esempio la storia di Oliviero Ratti (Gambarogno), che dopo la sua esperienza ad Haiti ha dedicato tutta la carriera professionale alla formazione nell’ambito della cooperazione; la testimonianza di Laura Rodesino, di Dongio, che dopo tre anni nelle Filippine si è sposata ed è rimasta lì a vivere; e quella di Rachele Mari-Zanoli, che dopo l’interscambio in Burkina è diventata delegata del Comitato internazionale della Croce Rossa, ed è purtroppo deceduta nel corso dell’estate pochi giorni dopo aver rilasciato l’intervista per il libro, che ora le viene dedicato.

Presentazione il 12 settembre
Il libro, intitolato «Storie di questo mondo. Cinquant’anni di cooperazione raccontati da chi li ha vissuti», verrà presentato sabato 12 settembre a Sementina in coda all’assemblea di Inter-Agire. In quella data era prevista una festa, che ha però dovuto essere rimandata al 2021 a causa della pandemia. Per i veri festeggiamenti in onore del mezzo secolo di vita di questa esperienza, dunque, occorrerà attendere... Per ora c’è un libro ricco di storie, mentre tante altre storie sono ancora da scrivere nei prossimi anni nella cooperazione allo sviluppo attraverso l’interscambio di persone.

La copertina del libro commemorativo. ©Comundo
La copertina del libro commemorativo. ©Comundo
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Chiuse due inchieste per traffico e spaccio di droga

    bellinzonese e tre valli

    L'attività operativa e investigativa della Polizia cantonale, in particolare del Servizio antidroga con a supporto alcune Polizie comunali, ha visto nei giorni scorsi chiudere due importanti dossier su un giro di cocaina ed eroina

  • 2

    Non tutte le liste saranno fotocopie a Bellinzona

    Politica

    Rispetto alle elezioni annullate causa virus cinque mesi fa, ad aprile 2021 in casa PLR non solo uno ma probabilmente due cambiamenti nel settebello per il Municipio - Sorprese potrebbero esserci anche per Lega e PPD - Continuità per Unità di Sinistra, Verdi ed MPS

  • 3

    Il lupo è affamato: sbranate 16 pecore

    VALLE DI BLENIO

    Il predatore ha colpito ad Aquila in quattro distinti attacchi, come confermato dalle analisi del laboratorio di Losanna - Gli ovini non erano protetti - Era da un anno che non si registrava un numero così alto di capi uccisi

  • 4
  • 5

    I conti cittadini alla prova dello tsunami pandemico

    BELLINZONA

    Il Municipio ha iniziato a discutere del Preventivo 2021 che sarà inevitabilmente segnato dal coronavirus - La fortuna è che il gettito fiscale si fonda in modo preponderante sulle persone fisiche, mentre il «peso» di quelle giuridiche (più toccate dal lockdown) è nettamente inferiore

  • 1
  • 1