"Cosa succede in città?"

Il Comune di Bellinzona lancia un nuovo sito per promuovere meglio le centinaia di eventi organizzati nel comprensorio aggregato

"Cosa succede in città?"

"Cosa succede in città?"

BELLINZONA - A chi ancora sostiene che Bellinzona sia una città morta, il Comune fornisce una nuova risposta digitale, il sito www.incitta.ch realizzato dall'agenzia creativa Variante diretta da Davide Guidotti. Presentato oggi a Monte Carasso, costituisce un "cartellone culturale urbano", come l'ha definito il municipale Roberto Malacrida, racchiudendo un ricco programma di proposte culturali, ricreative e sportive organizzate nel territorio aggregato che potranno così avere maggiore visibilità. Si va dai mercatini di paese fino al Rabadan passando per gli spettacoli teatrali. I visitatori possono informarsi e condividere le informazioni, mentre i promotori delle manifestazioni hanno l'opportunità di inserire la loro offerta. Come ricordato dal sindaco Mario Branda, il nuovo sito rientra nelle sempre più moderne strategie di comunicazione messe in campo dalla Città, che da qualche mese è presente anche su Facebook e Instagram.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
    bellinzonese e tre valli

    Chiuse due inchieste per traffico e spaccio di droga

    L'attività operativa e investigativa della Polizia cantonale, in particolare del Servizio antidroga con a supporto alcune Polizie comunali, ha visto nei giorni scorsi chiudere due importanti dossier su un giro di cocaina ed eroina

  • 3
    Politica

    Non tutte le liste saranno fotocopie a Bellinzona

    Rispetto alle elezioni annullate causa virus cinque mesi fa, ad aprile 2021 in casa PLR non solo uno ma probabilmente due cambiamenti nel settebello per il Municipio - Sorprese potrebbero esserci anche per Lega e PPD - Continuità per Unità di Sinistra, Verdi ed MPS

  • 4
    VALLE DI BLENIO

    Il lupo è affamato: sbranate 16 pecore

    Il predatore ha colpito ad Aquila in quattro distinti attacchi, come confermato dalle analisi del laboratorio di Losanna - Gli ovini non erano protetti - Era da un anno che non si registrava un numero così alto di capi uccisi

  • 5
  • 1