"Cosa succede in città?"

Il Comune di Bellinzona lancia un nuovo sito per promuovere meglio le centinaia di eventi organizzati nel comprensorio aggregato

"Cosa succede in città?"

"Cosa succede in città?"

BELLINZONA - A chi ancora sostiene che Bellinzona sia una città morta, il Comune fornisce una nuova risposta digitale, il sito www.incitta.ch realizzato dall'agenzia creativa Variante diretta da Davide Guidotti. Presentato oggi a Monte Carasso, costituisce un "cartellone culturale urbano", come l'ha definito il municipale Roberto Malacrida, racchiudendo un ricco programma di proposte culturali, ricreative e sportive organizzate nel territorio aggregato che potranno così avere maggiore visibilità. Si va dai mercatini di paese fino al Rabadan passando per gli spettacoli teatrali. I visitatori possono informarsi e condividere le informazioni, mentre i promotori delle manifestazioni hanno l'opportunità di inserire la loro offerta. Come ricordato dal sindaco Mario Branda, il nuovo sito rientra nelle sempre più moderne strategie di comunicazione messe in campo dalla Città, che da qualche mese è presente anche su Facebook e Instagram.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
    BELLINZONA

    Grondanti di bellezza tra la Foca e la Nuvola

    Passeggiata di mezzogiorno fra le vie della Turrita che boccheggia - Dagli ambulanti del mercato che sorridono a metà a chi cerca refrigerio sotto l’opera di piazza del Sole o sul prato in piazza Governo

  • 2
    GRONO

    «La fusione è stata un passo positivo»

    Dopo 31 anni oggi termina la sua attività il segretario comunale Dario Pesenti - «Non nego di essere un po’ emozionato: ho operato a stretto contatto con quattro sindaci e vissuto i cambiamenti del paese bassomesolcinese»

  • 3
    GIORNICO

    «Quei posteggi ci servono assolutamente»

    In vista della seduta di Consiglio comunale di domani sera il sindaco Giovanni Bardelli ha scritto una lettera aperta alla popolazione difendendo il credito per la creazione di alcuni posti auto: «Non approvarlo sarebbe veramente un’autorete»

  • 4
    BELLINZONA

    Quel terzo binario che divide

    Diverse opposizioni all’Ufficio federale dei trasporti contro l’opera da 170 milioni di franchi - Una censura cautelativa è stata inoltrata anche dal Municipio per la questione dell’elettrosmog: «Si può fare molto di più»

  • 5
  • 1