Dagli un taglio, ed insaccale!

INIZIATIVA

Per sensibilizzare e incentivare la lotta e la corretta gestione delle piante invasive i Comuni della Valle di Blenio hanno introdotto dei sacchi per la raccolta separata - È dal 2014 che gli enti locali sono molto attenti al problema

Dagli un taglio, ed insaccale!

Dagli un taglio, ed insaccale!

I Comuni della Valle di Blenio, gli enti pubblici e il Cantone lavorano dal 2014 con successo nella gestione delle piante invasive. Per sensibilizzare e incentivare la lotta e la corretta gestione da parte dei privati ora verranno distribuiti sacchi dedicati alla raccolta separata di queste piante indesiderate, che non possono essere compostate. La gestione delle neofite richiede lo sforzo di tutti: cittadini, agricoltori e professionisti attivi sul territorio. Blenio, Acquarossa e Serravalle mettono a disposizione dei sacchi da 60 litri appositamente previsti per il corretto smaltimento delle piante invasive. Per evitare la loro propagazione è infatti necessario trattare questi scarti vegetali come rifiuti e quindi inceneriti.

L’ambizioso piano di gestione avviato nel 2014 che ha raggiunto importanti risultati aggiunge in questo modo un nuovo strumento di sensibilizzazione e incentivo, che stimola il contributo di tutti per impedire nuove diffusioni. Informazioni e indicazioni pratiche vengono fornite attraverso volantini e comunicazioni specifiche rivolte ai professionisti che rivestono un ruolo chiave, tra i quali agricoltori, giardinieri e imprese di costruzione.

I sacchi sono a disposizione gratuitamente dei cittadini rivolgendosi agli uffici tecnici e potranno essere ritirati da subito da tutte le aziende attive sul territorio. Maggiori informazioni consultando il sito www.ti.ch/neofite.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Ritorno al futuro per i castelli: la storia incontra la tecnologia

    RICORRENZA UNESCO

    Il sindaco di Bellinzona Mario Branda svela alcuni dei contenuti del progetto di valorizzazione della fortezza medievale - Verrà meglio messa in risalto la murata, parchi gioco tematici per i bambini, allestimenti moderni: «Abbiamo un patrimonio unico nel suo genere in tutto l’arco alpino»

  • 2

    Ecco il Natale «speciale» dei bellinzonesi

    Il programma

    Dopo aver ovviamente dovuto rinunciare al tradizionale villaggio di piazza del Sole, il Municipio cittadino presenta le proposte per le festività nel centro storico e nei quartieri tra coreografia, concorsi per ravvivare il commercio e parcheggi gratuiti - Domani l’accensione degli alberi, ma senza cerimonie

  • 3

    «Bellinzona, in sé, è già un’idea forte»

    Territorio

    Il paesaggista Andreas Kipar, che ha accompagnato il Municipio cittadino nella stesura del Programma d’azione comunale, risponde alle critiche degli architetti del Seminario di progettazione: «Bisogna pensare prima al corpo, poi all’anima e solo alla fine al vestito: la riflessione deve partire dalla campagna»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1