Dai drink in discoteca al presunto stupro

ASSISE CRIMINALI

A processo un giovane del Bellinzonese accusato di aver approfittato dell’ex convivente

Dai drink in discoteca al presunto stupro
(Foto Archivio CdT)

Dai drink in discoteca al presunto stupro

(Foto Archivio CdT)

LUGANO - È una storia delicata quella che approderà stamattina in aula penale a Lugano. Di fronte alla Corte delle Assise criminali di Bellinzona presieduta dal giudice Mauro Ermani comparirà un 29.enne della regione, nel frattempo tornato a piede libero. Le accuse principali sono gravissime: violenza carnale e sequestro di persona. Il giovane ammette il rapporto sessuale con l’ex convivente (si erano lasciati da poco dopo una lunga storia) sostenendo però che è avvenuto in modo consenziente. I fatti risalgono al luglio 2017 e sarebbero avvenuti dopo una serata in discoteca dove i due si erano incontrati per caso. Secondo il procuratore pubblico Arturo Garzoni l’imputato, difeso dall’avvocatessa Sandra Xavier, avrebbe approfittato del fatto che la donna (patrocinata dall’avvocato Niccolò Giovanettina) era ubriaca. A tal punto da rinchiuderla in casa (l’appartamento di lui) per evitare che scappasse. In caso di condanna il giovane rischia una pena compresa tra i 2 e i 5 anni di carcere. Il dibattimento dovrebbe durare due giorni.

AGGIORNAMENTO DELL 09.58 (24.05.2019): Il processo è stato rinviato a lunedì.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Anche Bellinzona dice «no al razzismo»

    proteste

    Dopo l’uccisione di Minneapolis l’MPS promuove un ritrovo in piazza del Sole in segno di denuncia degli abusi che avvengono oltre Oceano ma anche alle nostre latitudini

  • 2
  • 3

    Terzo binario, fra emissioni e un lungo cantiere

    BELLINZONA

    Articolata risposta del Municipio all’interpellanza dei Verdi - L’Ufficio federale dei trasporti sta valutando le soluzioni supplementari individuate dalle FFS per limitare al massimo le emissioni - L’opera, ribadisce il consesso, non causerà un aumento del traffico merci - Previsti 5 anni e mezzo di lavori

  • 4

    Mortale in pista: è l’ora del processo bis

    LODRINO

    Torna in aula martedì 16 giugno di fronte alla Corte di appello e di revisione penale di Locarno l’incidente che il 21 agosto 2014 costò la vita ad un motociclista di 20 anni - Centrò il furgone guidato dall’addetto alla sicurezza che deve rispondere di omicidio colposo

  • 5

    E se anche Bellinzona avesse la sua Filanda?

    Sopraceneri

    Destino dell’ex ospedale di Ravecchia: il Municipio cittadino «non si è ancora chinato sui possibili utilizzi del complesso» - Una casa della cultura? Prima si vuole rilevare la struttura dalla Confederazione - Via Ripari Tondi: si va verso il senso unico - LE FOTO

  • 1
  • 1