Dietro le quinte del carnevale

Iniziativa

In vista della versione nostrana delle Giornate europee dei mestieri d’arte, l’Associazione ticinese degli artigiani artisti propone di visitare i preparativi di due guggen e di un gruppo di Bellinzona

Dietro le quinte del carnevale
©CdT/Archivio

Dietro le quinte del carnevale

©CdT/Archivio

Quale e quanto lavoro si cela dietro un coloratissimo e divertente corteo di carnevale? È la domanda a cui cercherà di rispondere l’Associazione ticinese degli artigiani artisti (Aticrea), che lancia la sua nuova partecipazione alle Giornate europee dei mestieri d’arte, di cui cura la versione ticinese. Dopo aver cercato, nella passata edizione, di mettere in luce ed in contatto gli artigiani del settore musicale, stavolta si tratta appunto, tra le altre cose, di mettere in vetrina il dietro le quinte delle attività artigianali che operano nel mondo dei bagordi ticinesi (oltre che in quello del cinema, del teatro e dei media). Le persone interessate potranno così visitare le sedi delle guggen Ciod Stonaa e Stracaganass e del Puian Team di Bellinzona. Quando? Per la prima, la sede sarà aperta per le prove e la dimostrazione del trucco con aerografo il 13 dicembre alle scuole elementari Nord dalle 19 alle 20; la seconda in via Lavizzari il 23 novembre e 14 dicembre prossimo e l’11 gennaio 2020 dalle 17 alle 18; il terzo nel capannone in via Vallone il 7 dicembre e l’11 gennaio 2020 dalle 14 alle 16. Per meglio organizzare la visita si chiede di annunciarsi all’indirizzo email info@aticrea.ch.

Queste porte aperte, insieme ad altri eventi sempre consultabili sul sito www.aticrea.ch, faranno da apripista all’edizione vera e propria delle Giornate europee dei mestieri d’arte in Ticino, all’inizio del prossimo mese di aprile, con evento inaugurale giovedì 2 aprile alle 17.30 nella sala di rappresentanza della Società Bancaria Ticinese, in piazza Collegiata a Bellinzona. Si tratta di una manifestazione che ha luogo in contemporanea con gli eventi di Parigi, Milano, Ginevra, Losanna, e molte altre e che richiama un numero molto importante di appassionati del settore. Programma e altre informazioni, come detto, sul sito www.aticrea.ch. Da gennaio è prevista pure una collaborazione con la «Città dei mestieri» in fase di realizzazione su viale Stazione a Bellinzona, con conferenze inerenti il tema del carnevale e la sua storia, laboratori artigianali in tema, dimostrazioni pratiche, presentazione delle professioni e possibilità di formazione.

Il comitato presieduto da Franziska Brenni-Zoppi si pone vari obiettivi tra cui quelli di coinvolgere in Ticino gli artigiani d’arte che si sono distinti nel loro settore per promuovere le loro attività, creare i percorsi di visita dei laboratori che possano essere prenotati tramite la piattaforma www.metierdart.ch o www.aticrea.ch, organizzare degli incontri con la possibilità di approfondire temi che riguardano l’artigianato e creare i presupposti per l’avvio di collaborazioni tra artigiani sia in Ticino che con gli artigiani del nel resto della Svizzera.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    «Non sempre chi vince ha ragione»

    OFFICINE FFS

    L’associazione Giù le mani si è presa tre mesi di riflessione per capire in quale direzione andare dopo la bocciatura dell’iniziativa popolare - Gianni Frizzo: «Quello che è certo è che non staremo zitti»

  • 2

    Fabio Käppeli in corsa per il Municipio

    ELEZIONI

    Bellinzona: l’attuale capogruppo PLR in Consiglio comunale e deputato ha sciolto le riserve - «Voglio portare nell’Esecutivo la voce dei giovani e di chi si è allontanato dalla politica»

  • 3

    Quella gru non sarà come la Torre di Pisa

    Castione

    L’impianto per lo stoccaggio di energia sorgerà su un terreno ghiaioso - A livello statico si prevedono cedimenti massimi dell’ordine di 1 centimetro che non preoccupano i promotori - Mistero attorno all’altezza: 60, 100 metri o una via di mezzo?

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1