Disordini alla Valascia, una nuova condanna

Sentenza

Fatti del gennaio 2018, reato di sommossa confermato alle Assise correzionali per un altro ultrà dell’HCAP - Prosciolto invece dall’accusa di violenza e minaccia contro gli agenti di polizia

Disordini alla Valascia, una nuova condanna
©CdT/Archivio

Disordini alla Valascia, una nuova condanna

©CdT/Archivio

Nuovo processo e nuova condanna oggi a Lugano per i disordini scoppiati il 14 gennaio 2018 alla Valascia di Ambrì prima e dopo l’incontro di hockey tra i padroni di casa ed il Losanna. La Corte delle Assise correzionali presieduta dalla giudice Francesca Verda Chiocchetti ha inflitto ad un tifoso ticinese una pena pecuniaria (sospesa per 3 anni) di 100 aliquote da 40 franchi e una multa di 100 franchi, confermando il reato di sommossa. Accusa contro cui la patrocinatrice, la MLaw Jasmine Altin, aveva invece chiesto il proscioglimento. Assoluzione per contro accolta per i reati di violenza e minaccia contro gli agenti di polizia. L’uomo è stato condannato anche per altre accuse non relative a quei fatti. Per i disordini di tre anni fa, ricordiamo, il procuratore pubblico Nicola Respini ha emesso una quarantina di decreti d’accusa, molti dei quali impugnati e alcuni già giudicati in Pretura penale. Prima di oggi, le precedenti condanne risalivano al 5 maggio quando la stessa giudice aveva già confermato il reato di sommossa per altri tre ultrà.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2

    Il paese che non vuole essere «asfaltato»

    IL CASO

    Riviera: sono state inoltrate tre opposizioni contro la domanda di costruzione per l’impianto di produzione di miscele bituminose previsto ad Iragna - I cittadini sono preoccupati - Il sindaco Alberto Pellanda: «La sensibilità sull’argomento è molto marcata, valuteremo con attenzione»

  • 3
  • 4
  • 5

    Quell’asilo nido che fa discutere

    IL CASO

    Castione, l’Associazione per il miglioramento ambientale del quartiere (AMICA) non ha inoltrato opposizione contro la domanda di costruzione ma chiede lumi al Municipio su contenuti, costi e gestione - Interrogativi anche sulla pianificazione del futuro comparto scolastico

  • 1
  • 1