Duecentomila buone ragioni per assumere apprendisti

Bellinzona

Il Municipio della Turrita ha varato il fondo a sostegno di chi dà lavoro ai giovani in formazione, dando seguito ad una mozione di recente approvata dal Legislativo

Duecentomila buone ragioni per assumere apprendisti
La mozione approvata dal Consiglio comunale chiedeva di versare alle aziende 1.500 franchi per ogni apprendista assunto. ©CdT/Archivio

Duecentomila buone ragioni per assumere apprendisti

La mozione approvata dal Consiglio comunale chiedeva di versare alle aziende 1.500 franchi per ogni apprendista assunto. ©CdT/Archivio

Sul territorio della Turrita vi sono ora duecentomila buone ragioni in più per assumere giovani in formazione. Il Municipio di Bellinzona ha infatti appena varato il fondo «Assunzione di nuovi apprendisti» e il relativo regolamento interno di applicazione, analogamente a quanto fatto in precedenza con il Fondo comunale di aiuto all’economia.

Un’altra misura locale

Si aggiunge così un’altra misura concreta a sostegno dell’economia locale, e in questo caso, anche della società più in generale, considerando l’importanza di offrire ai giovani sbocchi concreti di formazione professionale in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo. Il provvedimento fa seguito alla decisione dello scorso primo luglio, quando il Consiglio comunale bellinzonese aveva approvato la mozione denominata «Un incentivo all’assunzione di nuovi apprendisti», la quale chiedeva in sostanza che la Città riconoscesse un contributo a fondo perso di 1.500 franchi (per apprendista) ad ogni azienda domiciliata a Bellinzona che entro il 31 agosto di quest’anno assumesse un nuovo apprendista. L’Esecutivo della Capitale, consapevole della necessità in questo periodo di sostenere l’economia locale, ha rapidamente proceduto a realizzare quanto deciso dal Legislativo, creando il relativo fondo. Esso permette da subito alle aziende formatrici di apprendisti di annunciarsi al Servizio della promozione economica per attivare la richiesta di aiuto, così da incentivare le attività economiche locali ad offrire posti di formazione per i giovani, attenuando l’onere finanziario che questi comportano in un periodo già toccato dall’emergenza provocata dalla pandemia di coronavirus.

Informazioni e criteri online

La procedura per l’ottenimento del contributo, i criteri, le condizioni nel dettaglio come pure il formulario si trovano al link www.bellinzona.ch/sostegnoapprendisti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Intervalves di Biasca, novità all’orizzonte?

    INDUSTRIA

    La storica ditta aveva annunciato la chiusura a metà febbraio, ma adesso non sono da escludere «scenari inattesi: nell’aria c’è qualcosa di positivo» - Dopo la decisione di cessare l’attività, intanto, sono aumentate in modo importante le ordinazioni da parte dei clienti

  • 2

    Prendono vita le opere di Vincenzo Vela

    Arte

    Riproduzione in 3D delle sculture a Locarno e Giornico grazie all’iniziativa di Philippe Antonello e Stefano Montesi e in onore del bicentenario della nascita

  • 3

    Corbaro è tornato a volare sulla Turrita

    BELLINZONA

    Dopo oltre due mesi è stato liberato lo strigide curato da uno studio veterinario e dalla Società protezione animali cittadina nel rifugio di Gorduno-Gnosca - Che rende attenti: «I rapaci notturni faticano a sopravvivere a causa della continua erosione del loro habitat»

  • 4

    Nessuno sconto di pena per la violenza carnale

    Bellinzonese

    Condanna confermata anche dalla Corte di appello per il balcanico che a giugno del 2019 forzò una giovane ad avere un rapporto sessuale completo: 4 anni di carcere ed espulsione dalla Svizzera

  • 5
  • 1
  • 1