Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino

BELLINZONA

Al via dopo l’estate la prima tappa del megaprogetto da 80 milioni di franchi per la rivitalizzazione del corso d’acqua

 Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino
Così si presenterà la zona del ponte della Torretta al termine della prima tappa dei lavori. (Render Consorzio correzione fiume Ticino)

Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino

Così si presenterà la zona del ponte della Torretta al termine della prima tappa dei lavori. (Render Consorzio correzione fiume Ticino)

 Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino
Gli isolotti nel comparto Boschetti. (Render Consorzio correzione fiume Ticino)

Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino

Gli isolotti nel comparto Boschetti. (Render Consorzio correzione fiume Ticino)

 Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino

Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino

 Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino

Ecco come sarà il parco fluviale del Ticino

Piste di cantiere, opere di scavo, rifacimento degli argini, dighe di protezione, fornitura di blocchi da cava e posa palancone; decespugliamenti, esboschi, fornitura e posa di alberi, arbusti e piante da frutto. L’attesa è finita: dopo studi, progetti ed affinamenti vari alla fine dell’estate, più precisamente ai primi di ottobre, è prevista l’apertura del cantiere del Parco fluviale....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Ad essere curata sarà la cultura

    PROGETTO

    Bellinzona vuole rilevare dalla Confederazione l’ex ospedale di Ravecchia per 4,63 milioni di franchi - Oltre ad uffici amministrativi e sale conferenze ci sarà forse spazio per residenze per giovani artisti e per un centro di ricerca medico-scientifica

  • 2
  • 3

    Da orfana a prostituta, poi la ricerca dell’amore

    IL CASO

    A processo la donna che avrebbe dovuto sposare il richiedente l’asilo pachistano, vittima della sparatoria avvenuta a fine dicembre 2017 a Giornico - «Lei credeva davvero di formare una famiglia con lui»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1