Ecco il Natale «speciale» dei bellinzonesi

Il programma

Dopo aver ovviamente dovuto rinunciare al tradizionale villaggio di piazza del Sole, il Municipio cittadino presenta le proposte per le festività nel centro storico e nei quartieri tra coreografia, concorsi per ravvivare il commercio e parcheggi gratuiti - Domani l’accensione degli alberi, ma senza cerimonie

Ecco il Natale «speciale» dei bellinzonesi
©CdT/Archivio

Ecco il Natale «speciale» dei bellinzonesi

©CdT/Archivio

Luci, musica, concorsi, cinema, parcheggi gratuiti, ma anche trasporto pubblico potenziato: tante le novità a Bellinzona per un Natale che sarà forzatamente diverso – in primis con la rinuncia forzata all’ormai tradizionale villaggio in piazza del Sole ed alla pista di pattinaggio – ma che la Città «si appresta a vivere all’insegna della solidarietà e del sostegno all’economia locale». La capitale ha annunciato oggi le sue proposte per le imminenti festività, con tutte le informazioni aggiornate sempre a portata di clic sul sito ufficiale www.nataleincitta.ch.

Luci, musica e decorazioni
Anzitutto la «coreografia». Gli alberi natalizi ravviveranno le piazze di ogni quartiere. La loro accensione, seppur senza cerimonie ufficiali, avverrà domani, venerdì 27 novembre. Inoltre, in linea con quanto fatto negli scorsi anni, la Città ha deciso di potenziare l’illuminazione natalizia stradale, con un potenziamento o un rinnovo delle luminarie nei quartieri di Claro e Monte Carasso, nonché sulla parte bassa del viale Stazione a Bellinzona (altri quartieri seguiranno a tappe nei prossimi anni). Saranno anche previsti giochi di luce su alcuni edifici storici o piazze dei quartieri di Bellinzona e Giubiasco: la chiesa Collegiata, piazza del Sole, piazza indipendenza e palazzo Civico a Bellinzona, la chiesa Santa Maria Assunta e la parte bassa di piazza Grande a Giubiasco. Nonostante l’annullamento dei tradizionali mercatini natalizi nei vari quartieri, così come dell’intrattenimento musicale all’interno della tensostruttura in centrocittà, si intende proporre un’animazione che possa accompagnare i cittadini per le vie della capitale nel pieno rispetto delle normative sanitarie in vigore. Un programma di intrattenimento musicale ambulante che farà da sottofondo per chi si sposterà a piedi o in bicicletta tra le vie di Bellinzona e Giubiasco per fare acquisti. Inoltre, viene altresì proposto il progetto di arredo e decoro dei quartieri di Bellinzona e Giubiasco in collaborazione con le rispettive Società dei Commercianti. E per offrire comunque un punto d’incontro e svago ulteriore in piazza del Sole, visto anche il successo dell’arredo esterno posato durante il festival «Sconfinare» e l’esposizione del Nuovo Quartiere Officine, sarà mantenuto durante le festività anche il soppalco, con tavoli, sedute e panche, cui si aggiungerà un piccolo allestimento di decorazioni natalizie.

Parcheggi gratuiti e concorsi
«Sempre in tema di commerci - sottolinea il Municipio - sono state sviluppate due iniziative per stimolare gli acquisti e renderli in qualche modo protagonisti di questo Natale». Innanzitutto l’Esecutivo in collaborazione con il Consiglio di amministrazione dell’autosilo di piazza del Sole ha deciso di alzare le barriere di due autosili in occasione delle giornate di apertura straordinaria dei negozi, permettendo così ai cittadini di parcheggiare gratuitamente in centro. Il parcheggio in questo autosilo sarà dunque gratuito l’8 e il 20 dicembre, mentre all’autosilo Cervia lo sarà il 13 e il 24 dicembre. Per entrambi gli autosili sono inoltre in vigore delle agevolazioni per chi fosse interessato all’acquisto di una tessera prepagata. Viene poi proposto un concorso, interamente gratuito, volto a risvegliare la creatività e lo spirito delle feste e che vedrà premiate le migliori vetrine natalizie di commercianti, negozianti o esercenti dei tredici quartieri della Città. Gli interessati dovranno compilare il modulo di partecipazione (scaricabile dal sito www.nataleincitta.ch, oppure ottenibile su richiesta all’indirizzo economia@bellinzona.ch) che dovrà essere ritornato, provvisto di una fotografia della propria vetrina, entro il 2 dicembre. Una lettera personalizzata è peraltro già stata inviata ai commerci che hanno aderito alle varie iniziative delle passate edizioni di Natale in Città. In seguito, dal 4 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, le fotografie delle vetrine dei partecipanti – così come il nome, l’indirizzo e il sito web – saranno visibili sul sito www.nataleincitta.ch. In questo stesso periodo saranno sottoposte al giudizio del pubblico e di un’apposita giuria che decreteranno i vincitori. Tutti coloro che avranno votato la loro vetrina preferita parteciperanno all’estrazione di ricchi premi.

Proposte per le famiglie, cultura e intrattenimento
Anche quest’anno, il Trenino Artù circolerà gratuitamente tutti i mercoledì e sabato dal 2 dicembre al 6 gennaio, dalle 14 alle trasportando adulti e bambini in un magico viaggio nel centro storico della città. Inoltre, altri momenti di divertimento in famiglia saranno organizzati in collaborazione con il Cinema Forum (norme sanitarie permettendo) che proporrà la proiezione di cinque film per cinque domeniche, alle 10.30 con replica alle 14, al prezzo di 5 franchi (bibita inclusa). Maggiori informazioni sul sito www.cinemaforum.ch. Un’iniziativa promossa dalla Città a beneficio delle famiglie. Per quanto riguarda le attività culturali, l’esposizione temporanea a Castelgrande «Storie di fotografia» (5 dicembre 2020-7 marzo 2021) passerà in rassegna alcuni aspetti del mondo dei fotografi e della fotografia del Ticino nel periodo 1855-1930, prendendo spunto dalla collezione fotografica dell’Archivio di Stato. Il Museo, all’interno del Castello, resterà inoltre aperto per tutta la stagione invernale: la sezione storico-archeologica che propone una presentazione sintetica di 6500 anni di presenza umana nella regione; e la sezione storico-artistica con un nucleo di disegni a tempera su carta che in origine impreziosiva il soffitto di una fastosa dimora quattrocentesca del centro cittadino. Per chi è alla ricerca di sfide, l’Escape Room Torre Nera è pronta ad accogliere chi vuole vivere un’entusiasmante esperienza viaggiando nel tempo, tra codici, indizi e oggetti misteriosi che, se risolti correttamente, daranno poi le indicazioni per la via di fuga dal Castello. Maggiori informazioni e riservazioni si possono trovare su www.blockati.ch.

Trasporto pubblico
Infine, anche la mobilità sostenibile del comparto urbano prevede delle novità: il Trasporto pubblico del Bellinzonese, partner di mobilità di Natale in Città, il prossimo 13 dicembre introdurrà infatti il nuovo orario potenziato che prevede un servizio sempre più capillare e frequente. Maggiori informazioni sono disponibili al sito www.autopostale.ch/cambio-orario.

©CdT/Archivio
©CdT/Archivio
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    «Non possiamo continuare a fare tutto»

    IL CASO

    Officine FFS di Bellinzona: in una nota interna il direttore dello stabilimento Francesco Giampà fa chiarezza sull’arrivo dei treni Astoro e sulla rinuncia da metà 2022 della revisione dei carri merci - I collaboratori dove necessario verranno «riqualificati senza ripercussioni negative sul loro livello di esigenza»

  • 2

    «Bambini ed anziani non si incroceranno»

    Botta e risposta

    La Città di Bellinzona replica all’MPS che in una interpellanza al Consiglio di Stato criticava la scelta di allestire il centro di vaccinazioni per over 80 nell’aula magna delle Scuole nord

  • 3

    Saldo demografico immobile a Bellinzona, pesa anche la pandemia

    Popolazione

    A fine 2020 solo 10 abitanti in più rispetto a 12 mesi prima nella capitale: il totale è di 44.056 persone - Nel corso dell’anno registrati 109 decessi in più rispetto all’anno precedente: si ipotizza un forte impatto del coronavirus - Calano ancora i matrimoni

  • 4

    Brenno Martignoni Polti c’era e ci sarà

    ELEZIONI

    L’ex sindaco di Bellinzona ha dato la propria disponibilità a figurare sulla lista dell’UDC per il Municipio cittadino all’appuntamento del 18 aprile - Nel frattempo ha ritirato la candidatura per la Pretura di Vallemaggia

  • 5
  • 1
  • 1