«Energie e attenzione focalizzate sul contenimento della seconda ondata»

Sementina

I vertici della casa anziani ribadiscono di aver sempre seguito le indicazioni delle autorità superiori per contenere la diffusione del SARS-CoV-2

 «Energie e attenzione focalizzate sul contenimento della seconda ondata»
La scorsa primavera nella struttura si erano registrati 21 decessi legati al coronavirus. © CdT/Zocchetti

«Energie e attenzione focalizzate sul contenimento della seconda ondata»

La scorsa primavera nella struttura si erano registrati 21 decessi legati al coronavirus. © CdT/Zocchetti

«Al momento energie e attenzione di autorità e direzione restano incentrate sul contenimento e sulla gestione della seconda ondata pandemica. Fino ad oggi non si sono registrati decessi in questa seconda fase, e questo per tutte e quattro le strutture di riferimento della Città, per cui il Municipio conferma la propria precedente posizione». Così Giorgio Soldini, capodicastero Servizi sociali della Città, commenta gli stralci pubblicati dal Mattino della domenica del documento sugli esiti della visita di controllo svolta il 17 aprile 2020 dall’Ufficio del medico cantonale alla luce dell’aumento dei casi di ospiti positivi al SARS-CoV-2 nella casa per anziani di Sementina. Il rapporto, del quale aveva già riferito la RSI tre mesi fa, mette in risalto una serie di inadempienze gestionali per quanto attiene al controllo dell’epidemia. Inadempienze che i vertici della casa anziani ritengono di non aver commesso.

Posizione già espressa

«La direzione delle Case anziani - conferma a tal proposito Soldini - già si era espressa su una serie di rilievi mossi dall’Ufficio del medico cantonale (contestandone il merito) e nell’ambito della regolare interlocuzione con lo stesso avrà certamente ancora modo di esprimersi ulteriormente». Il capodicastero Servizi sociali della Città rileva inoltre che «le oggettive difficoltà nel contenimento dei contagi, pur adottando tutte le misure del caso, è peraltro oggi ampiamente documentata dal fatto che malgrado l’esperienza accumulata e le maggiori conoscenze acquisite dalla scorsa primavera, ancora in questa seconda ondata altre case anziani del cantone siano purtroppo state confrontate con importanti percentuali di contagi e conseguentemente di decessi».

Per il resto il Municipio attende di conoscere gli esiti del procedimento penale prima di eventualmente prendere nuove o diverse decisioni o di esprimersi al riguardo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

    «Alle Officine di Bellinzona si rischia l’effetto-domino»

    Ferrovia

    La Commissione del personale dello stabilimento torna a contestare la prevista dismissione anticipata della manutenzione dei carri merci temendo una grossa perdita di lavoro nonostante i nuovi incarichi - Intanto si chiede ancora che la direzione aziendale fornisca il piano industriale concernente la futura sede di Castione - D’accordo con il Consiglio di Stato si programma un incontro tre le parti

  • 5

    Rissa tra giovani: si cercano l’arma e il movente

    IL CASO

    Giubiasco, gli inquirenti sono al lavoro ininterrottamente per chiarire quanto capitato in via Linoleum - L’alterco sarebbe scoppiato per questioni di soldi - Un terzetto ha affrontato l’altro e poi è spuntato un oggetto contundente, verosimilmente una mazza

  • 1
  • 1