Ennesimo blitz a luci rosse a Bodio

POSTRIBOLI

Nel Comune bassoleventinese si è appena concluso un controllo di polizia in un ritrovo osé, verosimilmente lo stesso già finito al centro di una retata prima di Natale - L’ispezione potrebbe essere legata alla verifica dell’adeguamento alle nuove norme cantonali

Ennesimo blitz a luci rosse a Bodio
© CdT/Putzu

Ennesimo blitz a luci rosse a Bodio

© CdT/Putzu

Ennesimo blitz a luci rosse a Bodio
© CdT/Archivio

Ennesimo blitz a luci rosse a Bodio

© CdT/Archivio

Ennesimo controllo di polizia in un postribolo di Bodio nel tardo pomeriggio di oggi, poco dopo le 16.30, con ogni probabilità lo stesso già al centro di un’ispezione il 19 dicembre scorso. Importante il dispiegamento di mezzi: gli agenti della Cantonale sono intervenuti con tre pattuglie e con un furgone. Bocche cucite a proposito della retata, che ci è stata comunque confermata da numerosi cittadini del paese bassoleventinese e dagli automobilisti in transito. Come da prassi solo domani gli inquirenti comunicheranno l’esito del raid e il numero delle persone controllate. Non è in ogni modo da escludere che l’ispezione odierna sia da ricondurre alle nuove norme che obbligavano i bordelli ticinesi a mettersi in regola entro il 31 dicembre scorso. Non è dato a sapere, infatti, allo stato attuale, quanti sono i locali osé che si sono effettivamente adeguati alle disposizioni cantonali.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Lunghe code al portale sud del San Gottardo

    Traffico

    Con la fine delle vacanze in alcuni cantoni i viaggiatori diretti a nord devono dar prova di grande pazienza: nel pomeriggio la colonna ha raggiunto i 9 chilometri - Disagi anche in direzione del Ticino - Forti rallentamenti si segnalano pure sull’A13

  • 2

    Intervalves di Biasca, novità all’orizzonte?

    INDUSTRIA

    La storica ditta aveva annunciato la chiusura a metà febbraio, ma adesso non sono da escludere «scenari inattesi: nell’aria c’è qualcosa di positivo» - Dopo la decisione di cessare l’attività, intanto, sono aumentate in modo importante le ordinazioni da parte dei clienti

  • 3

    Prendono vita le opere di Vincenzo Vela

    Arte

    Riproduzione in 3D delle sculture a Locarno e Giornico grazie all’iniziativa di Philippe Antonello e Stefano Montesi e in onore del bicentenario della nascita

  • 4

    Corbaro è tornato a volare sulla Turrita

    BELLINZONA

    Dopo oltre due mesi è stato liberato lo strigide curato da uno studio veterinario e dalla Società protezione animali cittadina nel rifugio di Gorduno-Gnosca - Che rende attenti: «I rapaci notturni faticano a sopravvivere a causa della continua erosione del loro habitat»

  • 5

    Nessuno sconto di pena per la violenza carnale

    Bellinzonese

    Condanna confermata anche dalla Corte di appello per il balcanico che a giugno del 2019 forzò una giovane ad avere un rapporto sessuale completo: 4 anni di carcere ed espulsione dalla Svizzera

  • 1
  • 1