Estate da primato a Pesciüm

Bilancio

I primi passaggi sono aumentati del 27% rispetto al 2019

 Estate da primato a Pesciüm
Gran parte del successo è da ricondurre alla crescita del numero di ciclisti che hanno calcato i percorsi per mountain bike. © Valbianca Sa

Estate da primato a Pesciüm

Gran parte del successo è da ricondurre alla crescita del numero di ciclisti che hanno calcato i percorsi per mountain bike. © Valbianca Sa

La stagione estiva, conclusasi anzitempo a causa del freddo e della neve che quest’anno sono arrivati in anticipo, è stata la migliore di sempre per la stazione turistica di Airolo-Pesciüm. Quanto ci aveva anticipato un mese fa il direttore della Valbianca SA Mauro Pini ora è confermato dalle cifre: rispetto all’estate 2019 è stato registrato un aumento di primi passaggi del 27%. Gran parte del successo è da ricondurre alla crescita del numero di ciclisti, parecchi provenienti dalla vicina Penisola, che si sono divertiti sui percorsi per rampichini dell’Airolo Bike Park.

Offerta ampliata

Ciò è stato possibile grazie allo sforzo compiuto da Valbianca per ampliare l’offerta creando in particolare alcune nuove varianti create sulle piste già esistenti e avendo a disposizione una squadra che si è occupata regolarmente della manutenzione dei percorsi. La stazione di Pesciüm ha proposto delle novità non solo per quanto riguarda i percorsi, ma anche a livello di abbonamenti. Da segnalare il Bike Pass, un’aggiunta alla stagionale estiva che ha permesso di usufruire illimitatamente dei percorsi per mountain bike e degli impianti e il Bike After Work, l’apertura prolungata degli impianti il giovedì sera per potersi divertire più a lungo. Molto apprezzata anche la giornaliera MTB, le cui vendite hanno visto un incremento del 154%. A completare l’offerta dedicata alle due ruote è stato aperto un piccolo shop con noleggio completo di un’officina con qualche attrezzo per piccole riparazioni. Valbianca non dorme sugli allori e in vista della prossima stagione sta pianificando lo sviluppo ulteriore e il miglioramento dell’Airolo Bike Park.

Gastronomia a gonfie vele

Anche la gastronomia, grazie agli importanti investimenti compiuti nel 2019, ha fatto segnare importanti passi avanti, andando a confermare gli ottimi risultati registrati nell’inverno scorso. Sempre molto amato in questo senso il pacchetto-Pesciüm, che ha permesso di risalire in funivia, gustare il pranzo del giorno al ristorante La Stüa e rientrare in funivia ad un prezzo molto allettante. Molto apprezzate anche le domeniche dei Comuni che quest’anno sono state riproposte estendendo l’offerta anche agli enti locali di Biasca e Riviera così come a tutti quelli del Canton Uri. Grande successo ha infine riscontrato la prima Gastro Dinner ad alta quota, una serata gastronomica al ristorante «La Stüa».

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2

    Faido cercherà di acquistare la casa delle vincenziane

    Progetto

    In una seduta con tema unico il Legislativo a larga maggioranza ha approvato la mozione PPD-PLR nonostante il preavviso negativo del Municipio, che ora dovrà procedere con trattative e messaggio - Le idee per la trasformazione: asilo nido, foyer casa-famiglia, centro diurno, centro musicale, ostello temporeaneo - Prezzo: 1,2 milioni

  • 3

    Blenio e Serravalle spendono, Roveredo pensa a un trasloco

    In seduta

    I Legislativi riuniti lunedì sera hanno approvato vari crediti tra cui quello di 200.000 franchi per l’ampliamento della capanna Gorda sopra Aquila e quello di 108.000 franchi per nuovi posteggi a Malvaglia - Nel Comune mesolcinese si riflette sullo spostamento dell’amministrazione comunale

  • 4
  • 5

    Il virus fa calare il sipario anche sui mercatini natalizi

    Bellinzona

    Dopo che era stato individuato un percorso che avrebbe garantito le distanze, il tipo di manifestazione è finito sullo stesso piano dei grandi eventi e i Commercianti della capitale hanno deciso di rinunciare: «Lo spirito festoso sarebbe stato snaturato, comunque la responsabilità è ampia» - La presidente Claudia Pagliari ai soci: «Non molliamo, uniti ce la faremo»

  • 1
  • 1