Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

incidente

Per motivi da stabilire l’uomo alla guida ha perso il controllo del veicolo - Con lui c’erano una donna e tre bambini - Trasportati tutti in ospedale per accertamenti - FOTO e VIDEO

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti
©Rescue Media

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

©Rescue Media

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale con un muro in in Vallemaggia, 5 feriti

Frontale contro un muro in Vallemaggia, oggi poco dopo le 17.30 in territorio di Maggia. Un 53enne cittadino italiano residente nel Luganese circolava alla guida di una monovolume sulla strada cantonale in direzione di Locarno quando, in base a una prima ricostruzione e per cause che l'inchiesta di polizia dovrà stabilire, ha invaso la corsia di contromano, andando a collidere frontalmente contro un muro di sostegno sito sul lato della carreggiata. Sul posto, oltre ad agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia della città di Locarno, sono intervenuti i pompieri di Maggia e i pompieri di Locarno, nonché i soccorritori del Salva e della Rega, che dopo aver prestato le prime cure all'uomo e agli altri occupanti del veicolo, una donna e tre bambini, li hanno trasportati in ambulanza e in elicottero all'ospedale. Stando a una prima valutazione medica hanno riportato tutti lievi ferite.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    «I castelli sono una gemma, e non chiamateli “Fortezza”»

    Bellinzona

    Commissione della Gestione compatta per la valorizzazione del patrimonio Unesco, la denominazione scelta però non convince - Promosso anche il Programma d’azione comunale che ridisegna il territorio da qui al 2040: «Mette i quartieri sullo stesso piano»

  • 2

    Tra un «c’è chi sapeva tutto prima» e un «non è vero»

    IL CASO

    Ennesima puntata nella vicenda dei sorpassi di spesa a Bellinzona - Il consigliere comunale UDC Tuto Rossi trasmette ai media le osservazioni finali dell’ex direttore del Settore opere pubbliche, nel frattempo trasferito a nuova funzione - Dal documento emergono incongruenze rispetto a quanto sostenuto dal Municipio - Il sindaco Mario Branda fa chiarezza

  • 3
  • 4
  • 5

    Viva la cultura, e il futuro Parlamento

    MOESANO

    Il granconsigliere di Mesocco Rodolfo Fasani si esprime sulla creazione dell’ufficio Amministrazione plurilingue e sul passaggio dal maggioritario al proporzionale per l’elezione del Legislativo cantonale retico

  • 1
  • 1