In manette

Furti e danni al villaggio di Natale, un arresto

Il 37.enne svizzero è accusato di aver messo a segno i colpi ai danni di alcune infrastrutture in piazza del Sole a Bellinzona

 Furti e danni al villaggio di Natale, un arresto
(foto Zocchetti)

Furti e danni al villaggio di Natale, un arresto

(foto Zocchetti)

BELLINZONA - Un 37.enne svizzero domiciliato nel Bellinzonese è finito in manette mercoledì 9 gennaio con l’accusa di essere l'autore di una serie di furti con scasso e danneggiamenti, avvenuti nelle scorse settimane, ai danni di alcune infrastrutture del villaggio di Natale in piazza del Sole a Bellinzona. Lo comunicano il Ministero pubblico e la Polizia cantonale in una nota odierna. L’identificazione dell’uomo e il successivo fermo sono stati resi possibili dagli accertamenti scaturiti dall' inchiesta della Polizia cantonale. L'indagine dovrà appurare l'eventuale coinvolgimento del 37.enne in altri reati registrati nella regione. I principali addebiti nei suoi confronti sono quelli di furto e danneggiamento. La misura restrittiva della libertà è già stata confermata dal giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC). L'inchiesta è coordinata dal procuratore pubblico Roberto Ruggeri.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
    Il dramma

    «Una donna di cuore, che amava ballare»

    I familiari ricordano Ursula Pantieri, la 67.enne morta a causa dell’incendio nel monolocale in cui abitava al centro per anziani Tertianum di Bellinzona - Gli appartamenti del complesso sono privi di un sistema d’allarme anti-incendio: i figli chiedono chiarezza

  • 2
    14 giugno

    Bellinzona si tinge di viola

    Sciopero: le donne accorrono da ogni angolo del cantone nella capitale per il corteo e le manifestazioni per la parità di genere - FOTO e VIDEO

  • 3
    mesocco - pian san giacomo

    Auto in fiamme sulla A13

    Gli occupanti del veicolo che trainava una roulotte sono riusciti a mettersi in salvo prima che la macchina fosse avvolta dal fuoco - FOTO

  • 4
  • 5
    Processo

    Inseguì la moglie con un’ascia: verrà curato

    Condanna sospesa per il 49.enne kosovaro della Riviera che aveva minacciato la congiunta e le aveva lanciato un tavolino senza colpirla: a breve dal carcere verrà trasferito in una struttura specializzata per un trattamento psichiatrico e contro l’alcol - Nel frattempo la coppia ha fatto la pace, i baci alla fine del breve processo

  • 1