Gli autori del progetto spaziale ricevuti a Palazzo civico

Bellinzona

Sei allievi della Scuola d’arti e mestieri con il loro docente si sono distinti nella finale europea della competizione promossa dall’ESA

 Gli autori del progetto spaziale ricevuti a Palazzo civico
Il team Swisscan insieme ad una delegazione del Municipio cittadino guidata dal sindaco Mario Branda.

Gli autori del progetto spaziale ricevuti a Palazzo civico

Il team Swisscan insieme ad una delegazione del Municipio cittadino guidata dal sindaco Mario Branda.

Ricevimento a Palazzo civico, giovedì, per il team SwissCAN che si è distinto nella finale continentale della competizione CanSat2021 promossa dall'Agenzia spaziale europea (ESA). Formato da sei allievi della Scuola d’arti e mestieri (SAM) di Bellinzona e dal loro docente, il team era l’unico (su 25 squadre) a rappresentare la Svizzera alla competizione europea svizzeri (su 25 squadre) nella quale ha conseguito il premio onorario per gli eccezionali risultati ottenuti in campo scientifico, tecnico e divulgativo del suo progetto, ovvero la progettazione e la realizzazione di un mini-satellite delle dimensioni di una lattina di soda che è stato lanciato in quota. Durante la discesa, l’apparecchio ha misurato diversi parametri tra cui temperatura, pressione, umidità dell’aria, intensità e direzione del vento, e ha raccolto tre campioni d’aria per analisi chimiche dell’atmosfera. I sei studenti ed il loro docente, accompagnati dal vice direttore della Scuola d’arti e mestieri Matteo Mozzini, sono stati accolti dal Sindaco Mario Branda, dal capodicastero Sicurezza e servizi industriali Mauro Minotti e il capodicastero Finanze, economia e sport Fabio Käppeli che si sono congratulati a nome di tutto il Municipio per il successo ottenuto. In particolare il sindaco, nel sottolineare la rilevanza del riconoscimento ottenuto dalla squadra, si è complimentato con gli allievi per la capacità che hanno avuto di tradurre in pratica quanto hanno studiato sul piano teorico. Matteo Mozzini ha dal canto suo evidenziato che, grazie a questo risultato, la formazione professionale svizzera ha dimostrato le sue qualità e le sue potenzialità. Il team SwissCAN è formato da Sara Allegri (apprendista elettronica), Tobia Rossi (apprendista elettronico), Filippo Sala (apprendista progettista meccanico), Mattia Bassi (apprendista elettronico), Ismael Ferracin (apprendista elettronico), Anteo Lafranchi (apprendista operatore in automazione), Rinaldo Geiler (docente di elettronica e mentore del team). Ulteriori informazioni sulla competizione e sul progetto sono disponibili sui siti www.samb.ti.ch/swisscan_blog, www.samb.ti.ch/swisscan_rsi e cansat.esa.int.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    «Bellinzona è più triste senza Rabadan»

    Il reportage

    Il comitato carnevale più importante della Svizzera italiana ha fatto saltare l’edizione numero 159 — Viaggio nelle voci della capitale ticinese: «Scelta legittima e comprensibile. Però ci dispiace, la Città sembra già più spenta» — «L’evoluzione della pandemia preoccupa, impossibile pensare di festeggiare in questo periodo»

  • 2

    Il villaggio natalizio apre all’insegna delle due «g»

    Bellinzona

    Sulla base delle disposizioni odierne del Governo federale contro la nuova ondata pandemica, il Municipio della capitale ha deciso che l’accesso alla tensostruttura sarà consentita solo a chi è vaccinato o è guarito dal coronavirus - Inoltre per mercati e mercatini torna la mascherina obbligatoria

  • 3
  • 4

    «Un agire spregiudicato e reiterato»

    SENTENZA

    Condannato a 2 anni e 6 mesi di detenzione sospesi l’ex direttore della società che gestiva la vecchia area autostradale di Stalvedro – Il giudice Amos Pagnamenta: «Si è macchiato di una colpa grave»

  • 5

    «Ha agito in modo subdolo ed egoistico»

    Processo

    Il procuratore pubblico Claudio Luraschi ha chiesto 2 anni e 9 mesi di detenzione per l’ex direttore della società che gestiva la vecchia area di servizio di Stalvedro: «La sua colpa è grave» – La difesa non ci sta: «È un uomo solo e distrutto. I controlli sono stati lacunosi»

  • 1
  • 1