I castelli bene UNESCO da 20 anni: «È stata una sfida complicata»

bellinzona

Il 30 novembre 2000 a Cairns, in Australia, i manieri e la murata vennero iscritti nel patrimonio mondiale - Intervista all’allora presidente della Commissione nazionale Francesca Gemnetti: «Per la valorizzazione mi sembra si sia imboccata la strada giusta»

I castelli bene UNESCO da 20 anni: «È stata una sfida complicata»
Autunno al Sasso Corbaro. © CdT/Chiara Zocchetti

I castelli bene UNESCO da 20 anni: «È stata una sfida complicata»

Autunno al Sasso Corbaro. © CdT/Chiara Zocchetti

I castelli bene UNESCO da 20 anni: «È stata una sfida complicata»
I fortilizi Montebello e Sasso Corbaro visti dal Castelgrande. © CdT/Chiara Zocchetti

I castelli bene UNESCO da 20 anni: «È stata una sfida complicata»

I fortilizi Montebello e Sasso Corbaro visti dal Castelgrande. © CdT/Chiara Zocchetti

I castelli bene UNESCO da 20 anni: «È stata una sfida complicata»
Il Castelgrande. © CdT/Chiara Zocchetti

I castelli bene UNESCO da 20 anni: «È stata una sfida complicata»

Il Castelgrande. © CdT/Chiara Zocchetti

Il 30 novembre 2000 si scrisse la storia. In Australia, a Cairns, i castelli e la murata di Bellinzona vennero ufficialmente inseriti nel patrimonio mondiale UNESCO. I fortilizi, motivò la sua scelta il comitato, «si annoverano fra le più mirabili testimonianze dell’architettura fortificata medievale dell’arco alpino». Sono passati vent’anni da questo importante riconoscimento e i manieri si trovano ad una svolta: forse entro Natale Città e Cantone illustreranno l’ambizioso progetto di valorizzazione. Il CdT ha deciso di dedicare all’anniversario dei servizi particolari. Il primo è quello odierno, con l’intervista a colei che ha reso possibile l’impossibile, ossia l’avvocatessa Francesca Gemnetti, allora presidente della Commissione svizzera per l’UNESCO.

La messa in rete degli attori

Lei si...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Tre milioni all’anno in meno per Bellinzonese e valli

    Virus e finanze

    Ecco quanto l’Alto Ticino perderà sui conti 2020 (somma analoga nei due anni a seguire) a causa della correzione dei contributi di livellamento come risposta alla pandemia - La misura prevede che i Comuni più ricchi del cantone versino di meno a quelli finanziariamente deboli

  • 2

    «La fusione ha portato disaffezione fra i cittadini»

    AGGREGAZIONI

    Bellinzona, gli storici ex sindaci Marco Cereda (Sementina) e Flavio Guidotti (Monte Carasso) non nascondono una certa delusione dopo la prima legislatura: «I quartieri periferici si sono sentiti un po’ abbandonati dalle istituzioni» - Molto spesso nell’ottica della popolazione sono le piccole cose a fare la differenza più dei progetti strategici

  • 3

    Oplà, torna finalmente anche il «mercà»

    TRADIZIONI

    Sabato 23 gennaio si terrà regolarmente il mercato di Bellinzona, appuntamento sentitissimo dalla popolazione della Turrita ma non solo - Saranno presenti unicamente le bancarelle che propongono generi alimentari, fiori o prodotti per l’igiene personale

  • 4

    Giochi in denaro: novità nei Grigioni

    LEGISLAZIONE

    Dal 1. gennaio le lotterie di intrattenimento non sono più soggette all’obbligo di autorizzazione, ma a quello di notifica - Inoltre sono espressamente ammesse anche partite di poker nella cerchia privata, mentre i preposti uffici cantonali possono altresì autorizzare dei tornei

  • 5
  • 1
  • 1