«I tassisti con sede fuori città sono liberi di lavorare qui»

Il caso

Nel rispetto del mercato, il Municipio di Locarno non può negare a una ditta di trasporto domiciliata altrove di essere attiva sul suolo comunale – Garantito il diritto di stazionare sui posteggi privati affittati, ma sul suolo pubblico vanno spente le insegne luminose - L’Esecutivo riconosce il «comprensibile malcontento» degli autisti local

«I tassisti con sede fuori città sono liberi di lavorare qui»

«I tassisti con sede fuori città sono liberi di lavorare qui»

«L’autorità cittadina non può negare o limitare l’accesso al libero mercato a persone fisiche o giuridiche in materia di trasporto professionale». Lo dichiara il Municipio di Locarno rispondendo ad un’interrogazione leghista concernente l’attività dei taxi sul suolo comunale. Nella stessa si metteva in luce la presenza in città di una ditta di trasporti con sede in un altro Comune (Losone), chiedendo all’Esecutivo per quale motivo questa attività lucrativa fosse consentita e se non ritenesse che ciò configuri una concorrenza sleale nei confronti dei taxisti detentori di una concessione concessa dalla Città. Ebbene, pur riconoscendo il «comprensibile malcontento», Palazzo Marcacci replica appunto che l’accesso al mercato non può essere negato. E non è tutto. Da un punto di vista giuridico gli...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    La Golena fra eventi e pipistrelli

    IL CASO

    Bellinzona: giudicata a sorpresa ricevibile la mozione che chiedeva di trasformare il polmone verde in riva al fiume Ticino in un luogo di aggregazione - Adesso si dovrà approfondire come rendere la zona più attrattiva e fruibile - Ok al regolamento sociale e a quello per il sostegno alle associazioni

  • 2

    La Città diventa biancoblù e scende in pista

    SOTTO I RIFLETTORI

    Bellinzona: dopo mesi di accese discussioni il Legislativo approva a maggioranza il contributo straordinario per la Gottardo Arena di Ambrì - Il sostegno sarà di 250.000 franchi, metà di quello previsto inizialmente - No della sinistra alternativa e della destra (a parte il presidente leghista Sacha Gobbi) - Il sindaco Mario Branda: «Non siamo dei filantropi, le valli hanno qualcosa da offrire»

  • 3
  • 4
  • 5

    Le notti di Lumino rimangono buie

    Lampioni spenti

    Dopo la fase sperimentale, il Municipio ha deciso di proseguire con l’iniziativa che mira a limitare l’inquinamento luminoso

  • 1
  • 1