Il lupo fa stare in ansia tre valli e molti alpigiani

IL CASO

Nelle ultime settimane il predatore ha ripetutamente colpito nell’Alto Ticino ed in Mesolcina - In particolare nei monti sopra il Comune di Blenio ha ucciso, in tre distinti attacchi, otto pecore e due capre - Intanto il Municipio di Mesocco ha scritto a Berna: «Occorre agire subito per tutelare gli animali da reddito»

Il lupo fa stare in ansia tre valli e molti alpigiani
Il temuto carnivoro. © Shutterstock

Il lupo fa stare in ansia tre valli e molti alpigiani

Il temuto carnivoro. © Shutterstock

Il lupo fa stare in ansia tre valli e molti alpigiani
20 ottobre 2008, Bellinzona: la consegna della petizione che chiedeva di allontanare il lupo dalle valli ticinesi. © CdT/Archivio

Il lupo fa stare in ansia tre valli e molti alpigiani

20 ottobre 2008, Bellinzona: la consegna della petizione che chiedeva di allontanare il lupo dalle valli ticinesi. © CdT/Archivio

Accipicchia, si saranno detti: non bastavano la pandemia ed il maltempo, grattacapi non da poco. Questa estate l’Alto Ticino e la Mesolcina hanno una preoccupazione in più: il lupo. Il temibile predatore (naturalmente non lo stesso esemplare, immaginiamo) è tornato più affamato che mai; ha colpito ripetutamente nelle scorse settimane sugli alpi leventinesi e bleniesi nonché, in primis, sopra Soazza e Mesocco. Tant’è che quest’ultimo Comune ha scritto, tramite la penna del sindaco Christian De Tann, un’accorata lettera (trasmessa pure ai media) alla direttrice del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni Simonetta Sommaruga auspicando delle misure che siano in grado di garantire la «sicurezza della popolazione e degli animali da reddito». Non è il...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1

    Rustici, si punta sull’affitto

    Valle di Blenio

    Un marchio dedicato, una piattaforma online rinnovata, un kit di benvenuto e un contributo finanziario fino a 2.000 franchi per convincere i proprietari ad aderire al progetto lanciato dall’OTR e all’Ente regionale di sviluppo con l’obiettivo di incrementare l’offerta di posti letto

  • 2
  • 3

    Le sigarette dovranno rimanere spente nei parchi giochi

    IL CASO

    Bellinzona, via libera del Consiglio comunale al divieto con l’obiettivo di tutelare la salute dei bambini e dare un segnale forte nella prevenzione del tabagismo - Si potrà invece continuare a fumare alle fermate dei bus

  • 4

    Che casino: ma alla fine è tutto OK

    ISTITUZIONI

    Bellinzona, il Legislativo approva i consuntivi 2020 dei cinque enti autonomi comunali nonostante i dubbi della destra e del Movimento per il socialismo - L’ex sindaco Brenno Martignoni Polti: «Mettiamo a disposizione gli spazi dei musei agli artisti indipendenti» - Giuseppe Sergi: «Siamo contrari ai contratti di prestazione» - E su Carasc il capogruppo leghista Luca Madonna, dopo essere intervenuto, è invitato a lasciare la sala

  • 5

    Diventare apprendista per la Città di Bellinzona

    Formazione

    Sono una settantina i giovani che stanno imparando una professione nell’Amministrazione comunale della capitale: sabato 2 ottobre un pomeriggio in cui si potranno scoprire le varie possibilità e informarsi

  • 1
  • 1