POLITICA

Il Partito socialista si tinge di rosa

Martina Malacrida è la nuova presidentessa della sezione PS di Bellinzona - La 42.enne è attesa subito da una grande sfida: le elezioni comunali dell’aprile 2020

Il Partito socialista si tinge di rosa
(Foto Putzu)

Il Partito socialista si tinge di rosa

(Foto Putzu)

Il Partito socialista di Bellinzona è un po’ più rosa. Martina Malacrida è la nuova presidentessa dei «compagni» cittadini. Succede a Gilbert Jorio, il quale ha guidato la sezione nei primi due anni post-aggregativi, lasciando lo scorso febbraio per motivi professionali; gli era subentrato, ad interim, il vice Luciano Bolis. La Commissione cerca istituita in maggio ha dunque deciso di proporre il nome della 42.enne che ha fatto l’unanimità fra la base. Malacrida è attesa da mesi intensi (oltre ad essere in corsa per il Consiglio nazionale), visto che in aprile ci saranno le elezioni comunali nelle quali l’Unità di Sinistra dovrà difendere i due seggi in Municipio e, in primis, la poltrona di sindaco occupata da Mario Branda.

Laureata in Storia e Storia del cinema, Martina Malacrida (moglie e mamma di due figli) lavora da quindici anni per la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities di Bellinzona. È inoltre la coordinatrice di due progetti di cooperazione culturale in Burkina Faso e in Palestina. È vicepresidente dell’associazione DaRe e membro del Consiglio del pubblico della CORSI. Suo padre Roberto è municipale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
    IL CASO

    La sorella sconfigge il fratello

    Anna Giacometti, in carica dal 2010, si conferma sindaca di Bregaglia superando nettamente al ballottaggio il fratello Marco per 426 voti a 259 - L’ultimo municipale eletto è Jon Bischoff

  • 2
    Biasca

    Scontro tra due auto sulla A2

    Incidente della circolazione sull’autostrada in direzione di Airolo - Ferite non gravi per le persone coinvolte - LE FOTO E IL VIDEO

  • 3
    PIANIFICAZIONE

    Castione, l’ultimo tassello per le scuole

    Il Comune intende acquistare l’unico fondo privato all’interno del perimetro del futuro comparto scolastico da 25 milioni - «Se non lo rileviamo noi finirà nelle mani di imprenditori che edificheranno appartamenti»

  • 4
  • 5
  • 1