In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela

IL CASO

Bellinzona, il Municipio snocciola le cifre degli anni precedenti per far capire che la chiusura del bagno pubblico all’inizio del mese è dettata dall’affluenza e dagli incassi irrisori a fronte di costi importanti - L’ente autonomo «ritiene irresponsabile pensare di spendere 3.557 franchi al giorno per dare l’accesso a pochi utenti»

In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela

In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela

In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela
Un tuffo dove l’acqua è più blu (ma non dopo la chiusura).

In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela

Un tuffo dove l’acqua è più blu (ma non dopo la chiusura).

In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela

In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela

«L’affluenza e gli incassi non giustificano un’apertura» oltre l’inizio dell’anno scolastico. Dati alla mano, il Municipio di Bellinzona non può non mostrare il pollice verso alla richiesta dei Verdi di prolungare la stagione balneare esterna dopo i primi giorni di settembre, come da tradizione. No, pure, all’eventuale apertura solo durante i weekend. Le cifre, dicevamo. Quelle snocciolate dall’Esecutivo sono eloquenti. Nel 2017, quando il bagno pubblico fu accessibile fino al 24 settembre, gli incassi mensili furono di poco superiori ai 2.600 franchi a fronte di costi aggiuntivi pari ad oltre 85.000. Lo stesso avvenne nel 2015 (entrate per 2.800 franchi circa) e l’anno seguente (8.349) nonché nel 2018 (1.575) e 2019 (4.124 franchi).

La meteo non basta

Il santo non vale la candela, insomma. «Bellinzona Sport ritiene irresponsabile pensare di spendere 3.557 franchi al giorno per dare l’accesso a pochi utenti», osserva il Municipio. E non si può neanche far dipendere la decisione dalle condizioni meteorologiche. O, meglio, dalle previsioni, in quanto «la preparazione della piscina coperta implica un lavoro di almeno 5 giorni». In parole povere: se per caso dovesse piovere, agli inizi di settembre, non è che si potrebbe prender su costume, asciugamano e cuffia e trasferirsi al coperto come se nulla fosse. Anche i costi di un’eventuale apertura contemporanea delle due piscine sono ritenuti esagerati: 106.719 franchi al mese. Senza dimenticare «l’aspetto logistico che allo stato attuale implicherebbe un aumento del personale (quattro bagnini, quattro custodi e due cassiere supplementari)».

Marketing e opportunità

Per quanto riguarda il futuro, il Municipio assicura che l’ente autonomo Bellinzona Sport si sta adoperando, unitamente all’Organizzazione turistica regionale e alla Turrita Nuoto, per promuovere ulteriormente il lido cittadino: «Scopo delle valutazioni di carattere strategico appena avviate è proprio identificare eventuali opportunità che permetteranno di rendere le entrate di Bellinzona Sport meno dipendenti dal bagno pubblico».

In piscina anche a settembre? Il santo non vale la candela
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 2

    Quando una vecchia fabbrica diventa ostello

    Progetti

    Il Municipio di Faido pensa di riconvertire lo stabile industriale ex Galvanica in struttura per associazioni sportive, fondazioni e scuole: stimati cento posti letto - Si mira ad attingere al fondo cantonale da 10 milioni per il recupero di edifici dismessi

  • 3

    Tra progetti riusciti, vecchi problemi e nuove opportunità

    Bellinzonese e valli

    L’Ente regionale per lo sviluppo traccia un bilancio del primo decennio d’attività: sostenute 245 iniziative per un totale di 5,5 milioni di franchi e migliaia di ore di consulenza - Il presidente confermato Filippo Gianoni invita a crederci: «Se sembra impossibile allora si può fare» - Christian Vitta: «Investire nell’ecosistema dell’innovazione»

  • 4
  • 5

    Riviera e quelle finanze sotto la lente

    Comuni

    Il Preventivo 2022 stima un disavanzo di quasi 300.000 franchi con moltiplicatore confermato al 95% - Preoccupa la debole capacità di autofinanziamento

  • 1
  • 1