«L’80% del salario nel secondo anno di malattia»

Biasca

Una mozione interpartitica chiede la modifica del Regolamento comunale

 «L’80% del salario nel secondo anno di malattia»
Quattro consiglieri comunali postulano il miglioramento delle condizioni contrattuali dei dipendenti del Comune. © CdT/Zocchetti

«L’80% del salario nel secondo anno di malattia»

Quattro consiglieri comunali postulano il miglioramento delle condizioni contrattuali dei dipendenti del Comune. © CdT/Zocchetti

Modificare il Regolamento comunale affinché un dipendente costretto a casa per una malattia di lunga durata possa beneficiare dell’80% del salario nel secondo anno di assenza forzata dal posto di lavoro. Lo chiede una mozione interpartitica presentata dai consiglieri comunali biaschesi Claudio Isabella (PPD), Fabrizio Totti (Lega), Rolf Dürig (PLR) e Gianni Totti (Abiasca). Oggi il regolamento comunale prevede che durante i primi due mesi di assenza per malattia o infortunio al dipendente vanga versato l’intero salario, per i successivi 10 mesi il 90% dello stipendio e per i successivi 12 mesi di inabilità lavorativa, un diritto al 50% della busta paga. «Il problema - rilevano i quattro firmatari della mozione - sorge proprio per questo ultimo periodo, ovvero il secondo anno di inabilità lavorativa che solitamente colpisce i dipendenti con malattie (o infortuni non professionali) gravi, che portano strascichi importanti e che spesso influiscono anche sul morale della persona come anche della famiglia. Proprio in un momento di difficoltà come può esserlo una malattia di lunga durata è auspicabile che un datore di lavoro, soprattutto se pubblico, non metta in ulteriore difficoltà - in questo caso economica - un proprio dipendente già colpito da problematiche del proprio stato di salute». Da qui la proposta di portare dal 50% all’80% la parte di salario da versare ai dipendenti comunali nel secondo anno di assenza per malattia o infortunio affinché chi ha problemi di salute non sia lasciato solo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Bellinzona
  • 1
  • 1